Lunedì, 14 Giugno 2021
Elezioni comunali 2011

Beppe Grillo, comizio-show in piazza a Casamassima

Il comico genovese ha fatto tappa ieri a Casamassima per sostenere il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle. Venti minuti di comizio-show con l'immancabile stoccata ai "finti ecologisti"

L'appuntamento è per le 18.30 nella Villa comunale di Casamassima. La piazzetta si riempie a poco a poco, di sostenitori del Movimento 5 Stelle e di tante persone venute "per vedere Beppe Grillo". C'è molta attesa per il suo intervento, e anche un po' di incredulità per il fatto che di lì a poco sarà Beppe Grillo sarà là, a parlare ai cittadini di un piccolo paese di 20.000 abitanti nell'entroterra di Bari.

Ma Grillo è in ritardo, fanno sapere gli organizzatori, e ad aprire il comizio è il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Michele Amoruso; dopo di lui, uno per uno, gli aspiranti consiglieri si presentano ed espongono un punto del loro programma. Poi, finalmente, Beppe Grillo arriva. Scende dal camper bianco con il quale da venti giorni sta girando l'Italia per portare sostegno ai candidati del suo movimento, e tra l'entusiasmo generale sale sul palco. L'ironia è quella tipica di Grillo, sin dal saluto iniziale: "Grazie, grazie, sono arrivato in questa terra meravigliosa, di ulivi e pannelli, panneli e ulivi". La gente applaude. Ma è solo la prima stoccata che il comico genovese rivolge, pur senza mai nominarlo, al presidente Vendola, con il quale la polemica era iniziata già nei giorni scorsi.

Grillo parla per venti minuti, porta avanti il suo comizio-show, attaccando la classe politica da destra a sinistra: "Sono d'accordo su tutto, si portano a casa i rimborsi elettorali, ma nessun parlamentare che abbia mai detto: io rinuncio al rimborso a favore della ricerca, dell'università". E ancora una volta, implicito ma non troppo, scatta il riferimento alla politica locale: "Avete l'inceneritore e fate gli ecologisti, avete i soldi pubblici e li date agli ospedali privati". Poi Grillo si rivolge alla folla: "Non funziona più tengo famiglia, tengo il mutuo, tengo il lavoro...O vi giocate qualcosa di vostro,di personale, o questo Paese non lo cambieremo più".

Poi il suo discorso si sposta sul programma politico del Movimento 5 Stelle: acqua, ambiente, energia, temi che sono da tempo i suoi cavalli di battaglia. Ma Grillo non dimentica di essere in Puglia e conclude il suo intervento così: "Avete una terra meravigliosa, cosa volete di più? Difendetela dai finti ecologisti che vi riempono i campi coltivabili di pannelli solari. Le multinazionali stanno facendo affari con le energie rinnovabili, ma a voi non rimarrà nulla!".


Beppe Grillo scende dal palco e va tra la folla. Il comizio è finito ma il suo show non ancora. Si avvicina ad un pensionato, fa la mossa di prenderlo in disparte, gli dice "Allora, hai capito chi devi votare?". Viene preso d'assalto da fan e giornalisti, risponde alle domande, firma autografi. Poi, mentre si allontana per risalire sul suo camper, comincia a piovere. Grillo prende una bottiglietta d'acqua e inizia a spruzzare la gente: "Ecco, questa è l'acqua, pubblica!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beppe Grillo, comizio-show in piazza a Casamassima

BariToday è in caricamento