Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Elezioni Politiche 2018, Giulitto carta del centrosinistra nel collegio Bari-Bitonto: "Lavoro e sviluppo per il territorio"

Il sindaco di Bitritto nella sfida dell'uninominale che riguarda diversi quartieri periferici del capoluogo e i centri dell'immediato hinterland metropolitano

Nel Collegio Puglia 2 della Camera dei Deputati Pino Giulitto è il candidato scelto dal Pd e dalla coalizione di centrosinistra per la sfida uninominale: il raggruppamento comprende gran parte delle 'periferie' baresi, dal San Paolo a Santo Spirito e Palese, fino a Carbonara, Ceglie e Loseto, ma anche numerosi centri dell'area metropolitana come Bitonto, Modugno, Triggiano e Bitritto dove Giulitto è sindaco dal 2014. Inevitabile, per chi vincerà questo collegio, portare le istanze di città e quartieri bisognosi di un rilancio economico e occupazionale: "Conosco bene il territorio - afferma l'esponente Pd - anche attraverso il lavoro in rete degli amministratori locali e della città metropolitana. infrastrutture e servizi sono fondamentali per lo sviluppo. L'azione del governo con l'idea delle Zone Economiche Speciali è un messaggio concreto per far ripartire le aree industriali e artigianali attraverso enormi vantaggi per chi investe, incrementando così le opportunità di lavoro. A questo aggiungiamo il Piano delle Periferie, approvato dal governo: quest'anno partiranno tantissimi cantieri nelle nostre città e nei quartieri della periferia di Bari".

"Non serve militarizzare il territorio"

Altro tema di strettissima attualità è quello della sicurezza, alla luce anche dei fatti di cronaca dei mesi scorsi a Bitonto: "Non credo - dice Giulitto - che militarizzare il territorio possa servire a qualcosa. C'è bisogno di altri uomini perché comunque vi è una carenza d'organico. Noi proponiamo un incremento di 10mila uomini, un'idea possibile e non inattuabile. D'altra parte, fare proposte irrealizzabili in campagna elettorale è un gioco facile. Noi parliamo di ciò che si potrebbe realizzare in concreto e con coperture certe. Invece di aumentare il disagio culturale del territorio bisogna creare lavoro come deterrente per i giovani che rischiano di venire assoldati dalla criminalità. Serve anche un maggior coinvolgimento del volontariato, del sociale, delle parrocchie e delle istituzioni, collaborando per migliorare le prospettive di vita dei nostri ragazzi".

"No inceneritore, sì differenziata"

In questi giorni un'altra battaglia è rappresentata dalla tutela dell'ambiente: "Assieme ai sindaci dell'Aro siamo contro l'ipotesi inceneritore nella zona industriale di Modugno - afferma Giulitto - . Con grande impegno siamo riusciti a migliorare la raccolta differenziata, in particolare a Bitritto, nominato primo comune riciclone della fase di startup pugliese. L'orgoglio è stato quello coinvolgere i cittadini per raggiungere questi risultati. E' una scommessa culturale fatta dalla gente. Non siamo inferiori al Nord".

"Pd ha candidati di valore superiore"

L'ultima fase della campagna elettorale sarà dedicata  a convincere gli indecisi, nonostante la tendenza fino a qualche giorno fa vede il centrosinistra indietro rispetto agli altri schieramenti: "E' vero, rincorriamo - dice Giulitto - ma altri, come il M5S, scappano dal confronto. Il centrodestra, invece, rappresenta una coalizione di forze contraddittorie. Mi chiedo cos'abbiano in comune Berlusconi, Salvini e Meloni. Noi abbiamo messo in campo candidati di valore superiore rispetto agli altri. Sono convinto che attraverso questo confronto potremo recuperare. I riscontri li stiamo ottenendo proprio in questi giorni. Buttare a mare i frutti del governo Gentiloni significherebbe ripiombare nella crisi vissuta solo qualche anno fa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Politiche 2018, Giulitto carta del centrosinistra nel collegio Bari-Bitonto: "Lavoro e sviluppo per il territorio"

BariToday è in caricamento