menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Politiche 2018, Liberi e Uguali schiera Laforgia per la sfida barese: "C'è bisogno di Sinistra"

Presentata la candidatura del penalista al collegio uninominale della Camera dei Deputati che comprende quasi tutto il capoluogo: "L'esperimento del Pd? Più che fallito è morto"

"Se l'idea era quella di rappresentare tutto il mondo del centrosinistra, l'esperimento del Pd, ammesso che possa considerarsi tale, più che fallito è morto": Liberi e Uguali scalda i motori in vista delle Elezioni Politiche del 4 marzo prossimo, presentandosi alla città di Bari e puntando su Michele Laforgia per il collegio uninominale della Camera che copre quasi tutto il capoluogo pugliese. Un seggio importante non solo per la sfida parlamentare ma anche in proiezione Comunali 2019. I voti, infatti, misureranno anche il peso politico tra i partiti e all'interno del centrosinistra a circa 14 mesi dalla consultazione per il sindaco. Michele Laforgia, noto avvocato in città, ha scelto di candidarsi con il movimento che supporta Pietro Grasso presidente e che raccoglie Sinistra Italiana, Mdp e Articolo1. Il penalista sarà anche nel listino plurinominale Bari 1 che comprende, oltre al capoluogo, Bitonto, Altamura, la zona della Murgia, Molfetta-Bisceglie e i dintorni baresi nord. Proprio in questo collegio (in terza posizione?) vi sarà anche Claudio Riccio che dovrebbe correre anche come capolista a Pisa, in base all'intesa trovata nelle ultime ore tra le varie anime di LeU.

Laforgia: "Liberi e Uguali rappresenta una proposta nuova"

"Mi sono da sempre occupato  - spiega Laforgia - di giustizia e delle ingiustizie. Non posso considerarmi un esordiente. Penso che si possa fare politica onestamente anche oggi.  A Bari stiamo facendo una battaglia per il voto utile. Vogliamo portare Bari a Roma, quello che forse in questi anni non è avvenuto. Sentiamo tutti il bisogno, anche la destra, della necessità di una sinistra drammaticamente mancata nelle politiche del Paese. Quella di LeU è una proposta nuova. L'unità a sinistra si può costruire solo con un consenso e solo se la sinistra ricomincia a giocare la sua partita contro le disuguaglianze". La composizione delle liste sarà ufficializzata nei prossimi giorni. Al Senato, per il proporzionale Puglia Nord, dovrebbe esserci l'uscente Annalisa Pannarale: "Abbiamo concluso bene - spiega Nico Bavaro, segretario regionale di Sinistra Italiana e possibile candidato nel collegio Molfetta-Bisceglie - un processo di partecipazione condiviso e mettiamo a disposizione le esperienze territoriali migliori. Altrove, ad esempio nel Pd, stanno litigando, per non parlare del centrodestra che ragiona col bilancino e delle 'primarie' del Movimento Cinque Stelle. Vogliamo rimettere in piedi la Sinistra in Italia". Sul fronte liste anche il coordinatore e consigliere regionale Ernesto Abaterusso conferma: "La Puglia è l'unica regione ad averle già approvate, proprio questa notte. Avremo molte donne candidate. Siamo convinti che Michele Laforgia potrà consentire un successo importante".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento