Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Elezioni, sen. d'Ambrosio Lettieri (PdL): "Reazioni scomposte a lettera Berlusconi su restituzione Imu denotano nervosismo e vuoto di proposta degli altri schieramenti"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

“Le reazioni scomposte seguite alla lettera inviata da Silvio Berlusconi per informare i cittadini italiani di una proposta utile, giusta e sacrosanta come quella di restituire l’IMU sulla prima casa versata nel 2012 e la relativa abolizione di una tassa iniqua, sono la evidente dimostrazione che il PdL sta andando nella direzione giusta e che a fronte di impegni concreti, dall’altra parte c’è solo il vuoto di idee confuse e di attacchi a prescindere.
Il nervosismo degli avversari politici che preconizzano uno sfaldamento del PdL in caso di sconfitta denota la debolezza della proposta politica e programmatica di centro e sinistra, nonché la sensazione di perdere terreno rispetto al consenso elettorale.  
La grande partecipazione alla manifestazione del Teatro Team di Bari con il presidente Berlusconi e alla tappa pugliese di Alfano che ha visto il segretario del PdL portare la proposta del partito in tutta la regione, rappresenta un segnale di conferma del forte radicamento dei valori del centrodestra in Puglia che vive sulla propria pelle le conseguenze della cattiva amministrazione di un governo a guida Vendola-Pd ormai da otto anni.
Molti italiani sono stanchi di cattiva politica, ma è chiaro che la buona politica, con proposte credibili, idee chiare e impegni precisi per la crescita del Paese e la creazione di nuova occupazione, può vincere solo se se si va a votare e si da fiducia ad una forza politica che sulla base di una maggioranza forte, è in grado di governare. Questa, considerata la confusione che regna negli altri schieramenti, lo spettro di un duo rovinoso come Monti-Bersani e la prospettiva di avere in Parlamento entità disomogenee come può essere il M5S di Grillo, un movimento di protesta che porta con sé elementi di estrema sinistra, no Tav e centri sociali, non può che essere, soprattutto per chi crede nei valori liberali e democratici  della destra popolare europea, il Popolo della Libertà”.
Lo dichiara in una nota il sen. Luigi d’Ambrosio Lettieri, coordinatore PdL Grande città di Bari e candidato al Senato nella Circoscrizione Puglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, sen. d'Ambrosio Lettieri (PdL): "Reazioni scomposte a lettera Berlusconi su restituzione Imu denotano nervosismo e vuoto di proposta degli altri schieramenti"

BariToday è in caricamento