Lunedì, 2 Agosto 2021
Elezioni Santeramo 2012

M. Vito Digregorio risponde ai 19 ragazzi di quinta classe: "Non vi faccio promesse"

Il candidato della lista indipendente Trc al Comune di Santeramo in Colle risponde alla lettera dei bambini del circolo didattico "Hero Paradiso". Il candidato spiega che preferisce non fare promesse ma garantisce trasparenza e pieno coinvolgimento dei cittadini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Carissimi bambini, ho letto con attenzione il messaggio che avete voluto inviarmi affidandone  la brillante stesura alla vostra brava insegnante Anna Maria.

Vi ringrazio per il coraggio e l'istinto che avete avuto nel manifestare  i vostri risentimenti, tutti più che condivisi. Prima di scorrere i contenuti di questa breve nota desidero che facciate una piccola ma significativa riflessione: quante volte secondo voi un politico ha mantenuto le promesse fatte in campagna elettorale? I nostri politici sono soliti promettere tutto quello che gli si chiede, anche questa volta, soprattutto in questo momento, a due giorni dalle elezioni sarà così. Poi si vanificherà tutto, anche il più piccolo impegno assunto finirà nella dimenticanza. E non poteva essere diversamente.

Questo loro lo hanno sempre saputo. Ma veniamo alle vostre richieste:

L'esito delle prossime elezioni è molto importante per Santeramo. Percorrere ancora una volta la vecchia strada ci porterà ad un ulteriore peggioramento delle condizioni generali del nostro paese. Un tempo Santeramo era invidiato da tutti i comuni  limitrofi, oggi possiamo affermare che per colpa delle scelte politiche degli ultimi anni è l'ultimo comune della provincia di Bari in fatto di vivibilità, di crescita economica di affidabilità. Voi, cari ragazzi, avete sollevato delle questioni, tutte condivise, le stesse che io e la mia TV abbiamo evidenziato negli ultimi anni, le stesse che sono sotto gli occhi di  tutti. Non vi faccio promesse. Vi anticipo semplicemente quale sarà il mio modo di operare.

Ho avuto la fortuna di condividere il mio progetto per Santeramo con un gruppo di giovani ragazzi. Appena più grandi di voi, con le giuste competenze per pensare di affidare loro il futuro di Santeramo. Sono i ragazzi dell'Albo delle Eccellenze. Laureati o diplomati con il massimo dei voti. Ragazzi competenti, seri, onesti, ma soprattutto distanti ora e sempre da quello che è diventata la politica. Totale trasparenza e coinvolgimento dei cittadini è il primo punto del mio programma. Trasparenza, si, quella che non conviene a nessun politico, perchè il suo percorso è finalizzato a tessere i propri interessi, senza limiti, lo abbiamo imparato sul campo in oltre 30 anni di meticolosa informazione. E' una affermazione forte ma è anche la verità osservata senza ombre. Se i cittadini santermani, il 6 e 7 maggio, avranno la voglia di cambiare vita accantonando le cause che ci hanno avvicinati a questa misera condizione, potremo tirare un grande sospiro di sollievo e riappropriarci di quanto ci è stato sottratto. Per farlo avremo a disposizione una semplice banale matita e la nostra intelligenza. Concludo facendo mio il vostro suggerimento: con i ragazzi del  progetto TRC, abbiamo pensato di incontrare mensilmente una rappresentanza di bambini delle quinte classi delle scuole elementari di Santeramo, per ascoltare il loro pensiero ma anche coinvolgerli nelle decisioni che interessano loro da vicino o anche il contesto che li vede crescere. Spero di potervi presto incontrare con la facoltà di assecondare le vostre richieste e quelle del resto della comunità.

Se ognuno, il 6 e 7 maggio ricorderà la propria storia ci riusciremo, diversamente saremo costretti a riviverla, perchè purtroppo ci sono adulti molto meno attenti di voi, carissimi bambini. Sul sito internet www.santeramo.it è presente un banner con la mia foto e con una frase di J.F.Kennedy che recita: "non chiedetevi cosa può fare il paese per voi, ma cosa potete fare voi per il vostro paese".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M. Vito Digregorio risponde ai 19 ragazzi di quinta classe: "Non vi faccio promesse"

BariToday è in caricamento