Mercoledì, 23 Giugno 2021
Elezioni Santeramo 2012

Mario Vito Digregorio: "Il mio impegno è diverso da quello dei soliti politici"

Il candidato della lista indipendente "Tutela e Rinascita Cittadina" ha risposto ad una lettera del Coordinamento Pace di Santeramo in Colle. Illustra il suo impegno volto alla trasparenza, e al coinvolgimento dei cittadini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

RISPOSTA DEL CANDIDATO SINDACO MARIO VITO DIGREGORIO ALLA NOTA A FIRMA DEL COORDINAMENTO PACE ( ANGELA DISANTO, MARIA TERESA PICARDI, NUCCIA GIORDANO) CONTENENTE I PUNTI IRRUNUNCIABILI AI QUALI OGNI CANDIDATO SINDACO DEVE VOLGERE IL SUO IMPEGNO.

Personalmente e con la più ampia condivisione del miei consiglieri e dei gruppi di lavoro, ho poggiato la missione della lista TRC Tutela e Rinascita Cittadina sulla trasparenza. L'informazione, la programmazione, il coinvolgimento dei cittadini e delle parti sociali costituirà l'importante ed irrinunciabile premessa del nostro delicato impegno. Abbiamo i mezzi per informare, le competenze per programmare, l'onestà per governare e la volontà per farlo nell'esclusivo interesse dei cittadini. La nostra è una ricetta che non si presta a fraintendimenti o interpretazioni di sorta.

I punti che ci segnalate come irrinunciabili fanno parte del nostro progetto, ve li riportiamo di seguito a significare che li abbiamo letti, discussi e verificata la fattibilità. Le vostre richieste sono il nostro punto di partenza, ma attenzione! Diranno tutti così. Poi nessuno sarà consequenziale, così come è avvenuto in passato. Il nostro programma prevede che ogni più insignificante decisione, che vede coinvolti i cittadini, deve essere assunta dopo averla presentata e discussa con i diretti interessati o con loro rappresentanti. Nessuna imposizione, nessuna autonoma decisione sulla gestione della cosa pubblica, ma anche nessun clientelismo o affiliazione.  Tutto il resto, i progetti, il funzionamento dei servizi e degli uffici comunali, quanto ogni cittadino onesto si aspetta, saranno consequenziali al nostro modo di operare e ai metodi da voi suggeriti. 

Bilancio preventivo, atto politico fondamentale di ogni amministrazione pubblica, da costruire e definire nell’ambito della Conferenza di servizio ad esso preposta, in termini di priorità di opportunità promozionali e di rapporto costi/benefici. Adeguate modalità di informazione e di comunicazione, chiare e trasparenti degli atti istituzionali, da concordare con rappresentanti del volontariato e del privato sociale per evitare di trovarsi dinanzi a cittadini impreparati, confusi, manipolati, così come avvenuto per la centrale a biomasse.Puntuale verifica delle ordinanze, delle scelte approvate in Consiglio comunale ai fini della reale applicazione e del controllo di eventuali  revisioni/miglioramenti. Promozione e realizzazione di consulte e tavoli di concertazione e condivisione delle politiche comunali e di tutela del territorio finalizzate all’accesso a misure di sviluppo regionali, nazionali e comunitarie.Avrei voluto solo operare senza inutili promesse, perchè il mio modesto impegno da cittadino è, e sarà, diverso dall'impegno dei soliti politici.

 

Augurandoci di potervi incontrare dopo le prossime elezioni vogliate gradire

Cordiali saluti

 Mario Vito Digregorio

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mario Vito Digregorio: "Il mio impegno è diverso da quello dei soliti politici"

BariToday è in caricamento