Elezioni Santeramo 2012

Vito Zeverino: "La Confcommercio ha posto i riflettori sulla parola valore"

Il candidato sindaco al Comune di Santeramo, ci ha inoltrato il resoconto dell'incontro con l'associazione Confcommercio avvenuto il 23 Aprile. "Io sono uno di Voi: piace lavorare, ed insieme a voi possiamo creare le basi per lo sviluppo di Santeramo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Lunedì  23 Aprile presso la sede della Confcommercio di Santeramo, alla presenza di un nutrito gruppo di associati, si è svolto il cordiale incontro con Vito Zeverino, Candidato Sindaco al  comune di Santeramo. Puntuale,  alle 20,30, Zeverino era pronto ad ascoltare gli associati.

Dopo una breve presentazione del presidente Barberio, nella quale ha messo in evidenza che l’associazione punta “ sull’Associazionismo”, e che non si va alla ricerca di persone che devono pagare la tessera, bensì di persone che devono impegnarsi per fare qualcosa per Santeramo,  ha preso la parola Zeverino, il quale dopo aver brevemente illustrato i motivi della sua candidatura, ha elencato alcuni punti fermi del suo programma.

Rispondendo ad alcune proposte dell’associazione CONFCOMMERCIO, Zeverino ha spiegato che  in simbiosi  con l’associazione che lo ospita questa sera,  si cercherà di creare “ movimento” grazie ad iniziative atte a creare sviluppo: la creazione di un museo della civiltà contadina;  la frequentazione della chiesetta della Pietà;  la messa a punto delle Grotte di S. Angelo, ( ahi!! Quanti soldi spesi malissimo!!!) e  tante iniziative dello stesso genere, che non portano esborso di denaro, ma porteranno sicuramente un ritorno di presenze forestiere a Santeramo e quindi faranno  girare l’economia locale.

In fatti l’associazione,  sempre per bocca del suo presidente,  ha detto” non chiediamo denaro:  offriamo la nostra collaborazione al comune, al quale chiediamo di essere convocati per partecipare alla creazioni di eventi,  grazie al nostro saper fare e alle nostre idee: al comune chiediamo soltanto questo tipo di “aiuto”:  e per far questo chiediamo che a governare sia la  competenza!”. Zeverino, quindi, trovandosi d’accordo, ha aggiunto  che per dare sviluppo al commercio a Santeramo,  opterà per: l’eliminazione dei parcheggi a pagamento con l’attuazione del Disco orario 30 minuti, gratis; rivisiterà la segnaletica stradale ed i sensi unici in alcune strade.   Farà nascere i comitati di quartiere( a titolo di volontariato), per comprendere le esigente stesse del quartiere, ed avere la situazione al momento, interessando le persone che vivono quella determinata  zona del paese;  valorizzerà i prodotti locali in simbiosi con le associazioni: sono i tecnici in fatti che devono dire al Comune cosa è positivo realizzare; un Sindaco deve dire mille volte grazie a queste associazioni che essendo portatori di idee e programmi, il Comune deve soltanto Svilupparle.

I commercianti hanno chiesto a Zeverino di applicare i regolamenti nella lotta all’abusivismo, soprattutto nel commercio Ambulante, al quale il candidato Sindaco con alcuni esempi si è detto non solo d’accordo,  ma  profondamente impegnato nella lotta all’abusivismo, per sostenere il commercio locale nel pieno rispetto della legge.  La CONFCOMMERCIO ha posto i riflettori su una parola: Valore. È stato detto: “ vogliamo un Sindaco di Valore; il consumatore sceglie il Valore in base al rapporto  tra benefici e sacrifici ; bisogna offrire ai consumatori più benefici che sacrifici, e questo passa attraverso il Valore di un Sindaco.Nel chiudere l’incontro Zeverino ha ringraziato per la costruttività  dell’evento affermando: io sono uno di Voi: piace lavorare, ed insieme a Voi possiamo mettere ordine e creare le basi per sviluppare  a Santeramo un grande movimento.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vito Zeverino: "La Confcommercio ha posto i riflettori sulla parola valore"

BariToday è in caricamento