Elezioni comunali provincia di Bari 2013

Comunali, d’Ambrosio Lettieri: "Al ballottaggio con fiducia. Bari non ha ancora scelto"

Il coordinatore cittadino FI Bari: "Con il ballottaggio la possibilità di far emergere con più forza e chiarezza il progetto alternativo del centrodestra al governo di restaurazione riproposto dalla sinistra"

“È stata una notte difficile e molto lunga. In compenso, Bari ci ha dato l’opportunità, lasciando aperta la porta del ballottaggio, di far emergere con più forza e chiarezza il progetto alternativo del centrodestra al governo di restaurazione riproposto dalla sinistra. Il dato politico che emerge da questa competizione è, infatti, da un lato il giudizio sospeso dei nostri concittadini sulla possibilità di dare alla città l’occasione di crescere attraverso una proposta credibile di alternanza democratica di governo. Dall’altro lato, il crescente astensionismo che rimanda a Forza Italia – che resta il primo partito del centrodestra con oltre ventimila voti espressi – il dovere di farsi carico della grande responsabilità di rimettere al centro del confronto interno alla sua area di riferimento le ragioni profonde dell’unità dei moderati, che deve necessariamente ripartire proprio da quel popolo invisibile, ma tangibilissimo, che ha scelto di non andare a votare". Così il coordinatore cittadino di Forza Italia, Luigi D'Ambrosio Lettieri, commenta i risultati del primo turno per le comunali.

"È il nostro popolo, il popolo di centrodestra, quello dei commercianti abbandonati, delle partite Iva, dei pensionati, dei piccoli e medi imprenditori, degli artigiani, di un intero ceto medio in sofferenza, tartassato dalle tasse e guardato con diffidenza, quello di una generazione che non sogna più perché vede il merito affogare nel mare della clientela e dei cerchi magici, è quel popolo che dobbiamo richiamare ad una nuova speranza, è in quel popolo che dobbiamo avere la capacità di risvegliare il desiderio di esserci, di partecipare, di scegliere".
Sino ad ora la partita è stata dura. Tra le corazzate del potere di sinistra scese in campo a dare man forte ad un candidato predestinato e il vento grillino che probabilmente ha soffiato verso i lidi incoerenti dell’amministrazione uscente, Forza Italia e il centrodestra hanno mantenuto il punto.
Dobbiamo partire da questa consapevolezza, riprendere in mano la proposta programmatica e dire chiaro che la partita – al contrario di quanto dica il nostro avversario - non è affatto conclusa. Bari non ha ancora scelto il proprio sindaco, come non ha deciso ancora chi sarà alla guida di ciascuno dei quattro municipi che torneranno a sfidarsi nelle urne l’8 giugno. Lo deciderà tra quindici giorni. Ogni altro messaggio è fuorviante e non sarebbe rispettoso della volontà degli elettori. Noi ci batteremo perché Mimmo Di Paola sia il prossimo sindaco di Bari. Il consenso ottenuto da Raffaele Fitto e da FI alle europee sulla base di una forte proposta di contenuto non può che incoraggiarci ad andare avanti".

"Auguri ai neo eletti e un grazie particolare a tutti i candidati e a coloro che hanno sostenuto con passione ed energia il progetto del centrodestra per la nostra città credendoci fortemente.
Auguri ai sindaci di Corato, Rutigliano e Putignano eletti al primo turno. Sono certo che tutte le liste che hanno condiviso questa esperienza lavoreranno al massimo nei prossimi quindici giorni per cambiare pagina con Di Paola sindaco”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, d’Ambrosio Lettieri: "Al ballottaggio con fiducia. Bari non ha ancora scelto"

BariToday è in caricamento