Martedì, 27 Luglio 2021
Elezioni comunali provincia di Bari 2013 San Giorgio / Lungomare Armando Perotti

Lungomare Sud, il sogno dei 5 Stelle: "Eco-compatibile e a impatto zero"

Vincenzo Madetti, candidato sindaco del M5S: "Contro il degrado attuale abbattere quello che c'è, senza costruire palazzi, ma strutture ricettive e aree verdi di supporto alla costa"

Lungomare Sud, terra di nessuno, o quasi, un buco nero da troppi anni senza un vero progetto di riqualificazione. La questione è inevitabilmente al centro della campagna elettorale e i candidati esprimono idee e progetti, dalla "nuova strategia urbanistica" pensata da Di Paola, all'idea di "Bari come Barcellona" auspicata da Olivieri. In casa M5S invece, la visione è completamente differente: "Bisognerebbe abbattere quello che c'è - propone il candidato sindaco Vincenzo Madetti - senza costruire palazzi, ma strutture ricettive e aree verdi che siano di supporto alla costa". In una parola, il MoVimento insiste su una concezione "ecocompatibile" della costa, con un approccio senza nuove cubature: "Tutto quello che facciamo - afferma - deve avere un impatto ridotto sull'ambiente a fronte di una serie di servizi che attraggano i baresi e i turisti".

La questione riqualificazione del tratto di costa compreso tra San Giorgio e Torre a Mare, nell'opinione comune, dovrebbe andare di pari passo con il progetto di dismissione del Nodo Ferroviario Sud. Secondo il Movimento 5 Stelle, invece, il recupero dell'area a ridosso del mare, può avvenire anche dando priorità alla cancellazione di binari e passaggi a livello nei quartieri a Nord di Bari, Palese e Santo Spirito: "Riteniamo - dice Madetti - che si possa fare, dando però la precedenza a rioni dove si verificano gravi incidenti a causa della presenza dei binari. La ferrovia nel tratto Sud è a 500 metri dal mare, quindi c'è tutto lo spazio per parchi e aree attrezzate".

L'obiettivo dunque, è quello di cambiare radicalmente il volto della zona,  "perchè c'è di tutto di più. Si potrebbero pensare a delle zone, come in Salento, con i pontili di legno eco-compatibili. Dobbiamo consentire ai cittadini di restare di più a Bari al mare, valorizzando il tratto di costa, attirando turisti, per esempio costruendo un'area attrezzata per i camper". Più in generale, il M5S propone più alternative fruibili: per farlo, conclude Madetti "bisogna agire sulla riqualificazione del tratto di costa e sulla pulizia del Lungomare, da Torre a Mare a San Girolamo, fino a Santo Spirito".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungomare Sud, il sogno dei 5 Stelle: "Eco-compatibile e a impatto zero"

BariToday è in caricamento