Comunali Bari 2014

Comunali, nel centrodestra spunta l’ipotesi Cassano candidato sindaco

La prossima settimana incontro decisivo con Alfano sul da farsi. Ieri riunione interlocutoria con i partiti della coalizione. Forza Italia conferma Di Paola, ma se il senatore barese dovesse candidarsi si potrebbero aprire nuovi scenari. Intanto l'Udc presenta il proprio candidato: Marco Cornaro

Più che di primarie si è discusso della “formula migliore” per poter vincere le prossime amministrative. L’incontro convocato ieri pomeriggio dal Nuovo centrodestra (Ncd) ed allargato ai partiti della coalizione non ha certo risolto le divisioni interne, ma di sicuro ha aperto un nuovo fronte di discussione. Massimo Cassano, leader pugliese del Ncd, la prossima settimana incontrerà il vicepremier Angelino Alfano per comprendere, una volta per tutte, che linea assumere laddove Forza Italia non voglia accogliere la richiesta di primarie. Sabato scorso fu proprio Alfano, da Bari, ad indicare la strada delle primarie come l’unica possibile via per individuare il candidato migliore. Ma questa ipotesi è rigettata da Mimmo Di Paola, il quale ieri non ha preso parte all’incontro proprio per sottolineare la sua estraneità alle logiche di partito e mettere in evidenza la cifra indipendente della sua candidatura. Il segretario cittadino di Forza Italia, Luigi D’Ambrosio Lettieri, ha spiegato come l’ex amministratore unico di Aeroporti di Puglia abbia la capacità di "coagulare un consenso che va ben oltre il perimetro dei partiti e della coalizione", in quanto rappresenta “un giusto punto di equilibrio tra la piazza e il palazzo".

Ma la novità di ieri potrebbe essere la discesa in campo di Massimo Cassano, leader degli alfaniani pugliesi, denominato “mister voti” per via dell’enorme consenso che fu in grado di riscuotere in occasione delle ultime regionali, dove è risultato il consigliere più suffragato. Al momento, il senatore che ha deciso di voltare le spalle a Forza Italia, si sfila affermando di “non c’entrare nulla con questa competizione” ma è chiaro che si tratta di pura pretattica. L’incontro con Alfano della prossima settimana dovrebbe sbrogliare la matassa. La candidatura di Cassano, in sostituzione di quella di Costantino Monteleone del Ncd, rappresenterebbe uno spauracchio maggiore per tutta la coalizione. Un messaggio chiaro a Raffaele Fitto, nei confronti del quale il senatore barese non ha fatto mancare pesanti critiche per le scelte assunte sia nelle scorse comunali che nelle precedenti regionali, dove il centrodestra è uscito sempre sconfitto. Se Forza Italia dovesse confermare il no alle primarie per sostenere Di Paola, la restante parte della coalizione è pronta a celebrarle spaccando l’elettorato e costruendo un’alternativa che metterebbe in crisi il percorso dei berlusconiani. La strada per un percorso unitario è difficile, ma la prossima settimana potrebbero giungere novità. Intanto, stamattina, il Ncd raccoglierà in via Sparano le firme per informare Silvio Berlusconi della situazione. Sempre in via Sparano, alle ore 11, l’Udc presenterà il proprio candidato sindaco: Marco Cornaro, coordinatore cittadino del partito. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, nel centrodestra spunta l’ipotesi Cassano candidato sindaco

BariToday è in caricamento