Comunali Bari 2014 Carbonara / Piazza di Carbonara Umberto I

Decaro parte da Carbonara: "Più aree verdi per il quartiere, potenziare il trasporto pubblico"

Il candidato sindaco in piazza Umberto per l'incontro con i cittadini organizzato dai giovani di "Declub". Tra le priorità per il quartiere la presenza di spazi per l'aggregazione e il miglioramento del trasporto pubblico. Sul filobus: "Sarà attivato, ma non basterà a risolvere i problemi"

Una periferia "che ha bisogno di aree pedonali, di aree a verde, di maggiori servizi per i cittadini", in cui "ci sono tanti interventi da fare, come il rifacimento della fogna bianca, il potenziamento del trasporto pubblico, il mercato da rilanciare", ma che, "rispetto ad altre periferie ha un vantaggio: è un'ex frazione, conserva ancora quel senso di comunità che molte periferie non hanno mai avuto", una "rilevanza positiva" dalla quale ripartire per riqualificare il quartiere e rispondere alle esigenze dei cittadini. Il candidato sindaco del centrosinistra Antonio Decaro tira le somme al termine di una domenica mattina trascorsa a Carbonara, per incontrare e ascoltare i cittadini della IV Circoscrizione.

Ad organizzare l'incontro, insieme al Pd locale e ad alcune associazioni del quartiere, i giovani di "Declub", che nella piazza centrale dell'ex frazione hanno anche dato vita a laboratori di disegno e momenti di gioco per i più piccoli.

Tanti i residenti che hanno lamentato la carenza di aree verdi e di spazi per l'aggregazione. Ma anche la mobilità resta un punto centrale in una periferia servita in gran parte da due sole linee di autobus, che percorrendo le principali arterie di collegamento con il centro cittadino, spesso impraticabili a causa del traffico, rendono difficili gli spostamenti con i mezzi pubblici. "Dobbiamo sicuramente aumentare il trasporto pubblico - rileva Decaro - che pure è già stato potenziato perché quei pochi soldi che sono arrivati, quel milione e mezzo di chilometri che è arrivato dalla Regione finanziato con tre milioni di euro, alla fine è stato destinato prevalentemente al San Paolo e a Carbonara, oltre che al Park&Ride. È stata fatta una scelta di servire quei quartieri che hanno maggiore domanda di mobilità che in parte è ancora insoddisfatta".

Ma il territorio della IV Circoscrizione è anche quello che da più di vent'anni aspetta di vedere realizzata la metropolitana Bari-Bitritto. I lavori, fermi per anni a causa di una serie di intoppi tecnici e burocratici, sono ripartiti a settembre scorso.  "Un esempio di come non si amministra - commenta Decaro - Hanno appaltato tanti anni fa una ferrovia senza sapere come arrivava all'interno della stazione centrale. Adesso finalmente è stato appaltato un progetto di riqualificazione di tutta l'opera, perché molte stazioni erano state vandalizzate, e di completamento dell'opera perchè mancavano i binari e l'elettrificazione". "Sarà un'opera importante che collegherà Bitritto, ma anche Loseto, Santa Rita, lo stadio San Nicola che spero torni ad essere invaso dai tifosi senza dover andare a transennare le aree per i parcheggi per le automobili o mettere autobus che comunque si bloccano lungo il percorso".

Altro capitolo quello del filobus. Rinvio dopo rinvio, il servizio, la cui attivazione era stata prevista inizialmente per il 2010, non ancora è partito. "L'Amtab sta facendo il collaudo - spiega Decaro, che da consigliere delegato alla Mobilità segue direttamente la vicenda - devono percorrere trentamila chilometri". "Ma il filobus non risolverà i problemi del trasporto pubblico", avverte il candidato sindaco. "È un autobus che ha un'alimentazione elettrica, quindi ha un impatto zero sull'ambiente, ma comunque il suo percorso si sovrappone a quello della linea 4". Una volta attivati, infatti, i filobus Bari-Carbonara si alterneranno ai bus normali della linea 4. "Io i filobus li ho ereditati dal '94 - prosegue Decaro - erano stati acquistati, pagati, depositati nell'azienda di trasporti e mai attivati. Ho chiesto all'azienda di tornare e di finire i lavori". "Ho sempre detto che non risolveranno i problemi del trasporto pubblico, sono però un'innovazione", dice Decaro che poi spiega: "Possiamo considerarli un 'pre-tram'. Spero col tempo, se funzioneranno, di fare un sistema con la guida vincolata e con la corsia preferenziale. Perderemo forse con il tempo una corsia, però potremo realizzare un servizio di trasporto pubblico efficiente". A quando dunque l'effettiva attivazione del servizio? "L'Amtab continua a spostare di mese in mese la data. Spero che tra qualche mese si possa partire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decaro parte da Carbonara: "Più aree verdi per il quartiere, potenziare il trasporto pubblico"

BariToday è in caricamento