Comunali Bari 2014

Decaro pronto per le primarie: "Se divento sindaco? Ecco cosa non farò"

In piazza del Ferrarese l'incontro per presentare la sua candidatura: "Sarà una campagna elettorale a costo zero e chilometri mille". E sulle promesse da sindaco usa l'ironia: "Ecco il decalogo di ciò che sicuramente non farò"

Sabato scorso, dopo giorni di attesa e tentennamenti, ha sciolto finalmente la riserva, annunciando, con un lungo messaggio su Facebook, di essere pronto a lanciarsi nella corsa a sindaco. E questa mattina Antonio Decaro ha presentato ufficialmente la sua candidatura alle primarie del centrosinistra,  dando formalmente inizio a quella che sarà, ha assicurato, "una campagna elettorale a costo zero e a chilometri mille".

"Credo che la politica debba dimostrare sobrietà: non ci possiamo permettere d'impegnare soldi, saremo tutti volontari, non useremo manifesti così come è previsto anche dal regolamento per le consultazioni di coalizione". "Ho intenzione - ha spiegato Decaro - di girare per la città tutti i giorni, girare tra i quartieri ed incontrare i cittadini. Lo farò girando ogni giorno e, nel farlo - ha concluso - cercherò di utilizzare il più possibile il trasporto pubblico con gli autobus, oppure la bicicletta o magari una macchina elettrica".

Ma, puntando sull'ironia, Decaro ha anche presentato il decalogo delle "non-promesse", le dieci cose che sicuramente non farà da sindaco. "Non dirò mai 'non è mia competenza' - ha detto - non presenterò mai un libro che non ho letto, non toglierò le multe agli amici, non convocherò tavoli e non chiederò verifiche, non farò i rimpasti e non passerò alla fase due, non lancerò piattaforme programmatiche e soprattutto non farò proposte strategico-politiche". "Non dirò mai - ha aggiunto - 'è colpa dell'amministrazione precedente', non risponderò al telefono quando sarò da solo con le mie bambine, non parteciperò a più di tre processioni al giorno, non affiderò le aziende municipalizzate ai trombati della politica, non dirò mai 'Bari porta d'Oriente' e 'Puglia piattaforma logistica del Mediterraneo'. Non farò promesse irrealizzabili perché preferisco perdere le elezioni che perdere la faccia". Quanto al programma, Decaro ha poi spiegato che il suo "si andrà ad innestare in quello del centrosinistra" e che nei prossimi giorni "per singoli temi dirò che cosa voglio fare per Bari se divento sindaco".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decaro pronto per le primarie: "Se divento sindaco? Ecco cosa non farò"

BariToday è in caricamento