Comunali Bari 2014 Murat / Via Luigi Zuppetta

Digeronimo presenta le liste per le Comunali: "Più merito, legalità e onestà"

Nel comitato elettorale di via Zuppetta illustrata ufficialmente la coalizione che sosterrà la candidatura a sindaco del magistrato: "Al centrosinistra - afferma la pm - è mancata la capacità di intervenire nelle situazioni di ingiustizia"

"Dal Medioevo a un Rinascimento barese attraverso il merito e l'onestà intellettuale. Noi vogliamo essere la cura omeopatica per i partiti iniettando loro anticorpi per svolgere funzioni essenziali nella mediazione con i cittadini". La squadra di Desirée Digeronimo è definita e pronta sulla griglia di partenza in vista delle Comunali di maggio. Questa mattina, nella sede del comitato elettorale di via Zuppetta, nel centro cittadino, si è svolta la presentazione delle liste collegate alla candidatura del magistrato, ovvero 'Riconosciamo Bari', 'Desideriamo Bari', 'Rifondazione Italia per la legalità' e 'Giovani in movimento'. Una coalizione che, per ora, non si colloca né a destra, né a sinistra, puntando a raccogliere il consenso dei baresi con la voglia di cambiamento, guardando oltre i partiti tradizionali, senza però contrapposizioni polemiche fini a sé stesse.

Digeronimo ha analizzato gli ultimi anni di governo cittadino, rilevando numerosi punti critici: "Al centrosinistra è mancata la capacità di intervenire nelle situazioni di ingiustizia - spiega - e bisogna controllare chi tradisce il mandato degli elettori. Non si può stare a Roma e a Bari allo stesso tempo" afferma la pm, con l'ultima frase che suona come una piccola punzecchiatura al candidato Antonio Decaro, il quale ha sciolto solo pochi giorni fa la riserva sulla sua partecipazione alle primarie del Pd. 

La 'ricetta Digeronimo' per governare Bari è chiara e semplice: "Nessuno ha la bacchetta magica. I problemi dei tanti territori che fanno parte della città e faranno parte dell'Area Metropolitana, si risolvono attraverso il gioco di squadra e l'assunzione di responsabilità condivise. La città attualmente sembra come abbandonata. Il sindaco - ritiene Digeronimo - non dovrebbe avere troppe deleghe durante il mandato, ma la capacità di controllo e di decidere al momento giusto".

Il programma della coalizione con a capo il magistrato è fortemente incentrato sulla legalità e sul recupero dei valori civici e politici: "La Digeronimo - afferma Roberto Varricchio, professore universitario e tra i promotori della candidatura della pm - incarna un modello di sindaco laborioso ed onesto, d'altra parte la storia personale lo dice chiaramente. Inoltre, non appena verrà eletta, nominerà il responsabile del piano Triennale anti-corruzione per la lotta al conflitto d'interessi". L'avventura comincia a compiere i primi passi: a suggellare il 'patto' politico colorate impronte delle mani degli esponenti delle liste sul manifesto programmatico: "Vogliamo diventare utili per la città - ha concluso Digeronimo - e alla Regione, con uno sguardo verso il futuro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Digeronimo presenta le liste per le Comunali: "Più merito, legalità e onestà"

BariToday è in caricamento