Comunali Bari 2014

Di Paola querela Emiliano per diffamazione: "Risarcimento da 1 milione"

L'ex amministratore di Aeroporti di Puglia e candidato sindaco cita in giudizio l'attuale primo cittadino, dopo le accuse rivoltegli riguardanti presunti compensi d'oro ricevuti dall'ex manager mentre guidava la società

Dopo il botta e risposta arriva la querela. Domenico Di Paola, ex amministratore unico di Aeroporti di Puglia e candidato sindaco di Bari per le prossime Comunali con la lista civica 'Impegno Civile', appoggiata dal centrodestra, ha chiesto ai suoi legali di citare in giudizio per danni il sindaco Michele Emiliano. Di Paola chiede un "risarcimento pari a un milione di euro" da devolvere "in beneficenza a favore delle famiglie bisognose di Bari con figli in età scolare".

Nei giorni scorsi, Di Paola era stato accusato da Emiliano di aver percepito compensi aggiuntivi non dovuti pari a 280mila euro annui per l'incarico di responsabile della sicurezza. L'ex manager gli ha risposto, mostrando diversi documenti, di aver percepito quei compensi regolarmente, su decisione e approvazione dell'assemblea dei soci: "Il dott. Michele Emiliano, - spiega Di Paola in una nota - nonostante si sia resa evidente la falsità delle sue dichiarazioni, anche in ragione della circostanza che il verbale dell'assemblea del 23 aprile 2007 risulta essere stato redatto con atto notarile, persiste nel suo atteggiamento inqualificabile e comunque surrettizio finalizzato a ledere un'immagine costruita, con innegabili risultati, con il lavoro ed il sacrificio di tanti anni''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Paola querela Emiliano per diffamazione: "Risarcimento da 1 milione"

BariToday è in caricamento