Comunali Bari 2014

Doppia preferenza di genere, al via la campagna informativa del Comune

Manifesti da affiggere in città e comunicazione sui social network per far conoscere ai cittadini la novità introdotta con la legge n.215 del 2012 per rafforzare la rappresentanza femminile nei Consigli comunali

Anche il Comune scende in campo per promuovere la doppia preferenza di genere. Dopo l'iniziativa avviata dagli 'Stati generali delle donne', da Palazzo di Città parte una campagna informativa per far conoscere ai cittadini la novità introdotta dalla legge n.215 del 2012 con l'obiettivo di rafforzare la rappresentanza femminile nelle assemblee elettive locali.

L'iniziativa è stata presentata ieri dall'assessore ai Servizi demografici Titti De Simone. Il claim scelto, "#Un consiglio… del genere", è nato da un’idea regalata dal giornalista Fabio Nardulli e realizzata graficamente dalla studentessa Lucia De Marco.

"Senza una adeguata attività di informazione e comunicazione - ha dichiarato l’assessore De Simone - queste novità rischiano di non essere conosciute dalle cittadine e dai cittadini chiamati al voto. Per questo ha promosso una campagna informativa che utilizza sia i manifesti da affiggere in città sia i social network (in questo caso a costo zero per il Comune)".

DOPPIA PREFERENZA DI GENERE: COSA E' E COME FUNZIONA - L’obiettivo della doppia preferenza di genere (introdotta con la legge n.215 del 2012) è quello di rafforzare la rappresentanza femminile nelle assemblee elettive locali e far finalmente decollare la presenza femminile nelle Giunte e nei Consigli comunali, oltre che negli organi collegiali non elettivi dei Comuni.

Infatti per l’elezione dei Consigli comunali, nei Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti (Bari ha 319.000 abitanti - dato dell’ultimo censimento) la legge prevede una duplice misura: la quota di lista (nelle liste dei candidati nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore a due terzi) e l’introduzione della doppia preferenza di genere, che consente all’elettore di esprimere due preferenze, anziché una sola come disponeva la precedente normativa, solo nel caso di candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda preferenza.

13-05-14 manifesto per campagna un consiglio del...genere-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia preferenza di genere, al via la campagna informativa del Comune

BariToday è in caricamento