Domenica, 13 Giugno 2021
Comunali Bari 2014

Comunali, in Fiera la convention di Di Paola: "Metterò insieme la squadra migliore per il bene della città"

Coalizione di centrodestra al completo per l'evento organizzato dal candidato sindaco: "Voglio una città amministrata con il criterio del merito, dove tutti i cittadini si sentano parte della comunità"

Una convention per presentare programma e candidati, per lanciare la corsa a Palazzo di Città con il sostegno di una coalizione finalmente unita. Superato anche l'ultimo 'scoglio' delle scelte per le presidenze dei Municipi (con Ncd che ha ottenuto la candidatura di Iannone al II Municipio al posto di Cristiana Cippone di Impegno Civile), Mimmo Di Paola apre l'ultimo mese di campagna elettorale chiamando a raccolta i suoi sostenitori alla Fiera del Levante.

"Bari merita. Voglio mettere assieme la migliore squadra per il bene della città. Sono un tecnico, non è facile prendermi in giro", dice il candidato del centrodestra parlando dei suo programmi per il governo della città. Una città che, per Di Paola, dovrà essere "amministrata con il criterio premiante del merito e non della militanza ideologica, dove tutti i cittadini percepiscano il senso di appartenenza alla comunità e di condivisione delle opportunità, a disposizione di tutti in egual misura".

Ma nel suo discorso il leader di Impegno Civile non risparmia neppure qualche stoccata al rivale Antonio Decaro: "Non sono un marziano nè tantomeno un politico di ritorno da Roma" anche perchè, "come il mio principale avversario, non mi sarei presentato al giudizio elettorale con risultati disastrosi alle spalle". E ancora, attacca il candidato del centrodestra, Emiliano e Decaro sono "gemelli siamesi che attaccano i propri avversari sul piano personale perchè non hanno argomentazioni politiche credibili e inoppugnabili". E ancora su Emiliano Di Paola si sofferma, ricordando le sue ultime vicende politiche: "Nè ministro, nè sottosegretario, nè capolista alle Europee", sottolinea riferendosi alle aspettative di Emiliano che, per Di Paola, "ha una propensione alla fedelta' politica, degna di una maitresse: prima con Bersani e poi con Renzi, vedremo domani con chi".

"Sono tecnico e un imprenditore", ha poi detto di sè Di Paola, riferendosi anche ai passati attacchi sul suo benessere economico.  "Vengo da una famiglia semplice, come tante,- ha ricordato il candidato del centrodestra - ma che ha permesso a tutti noi figli di studiare. Mio padre ha investito nella nostra cultura, cultura che mi ha permesso di lavorare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, in Fiera la convention di Di Paola: "Metterò insieme la squadra migliore per il bene della città"

BariToday è in caricamento