Martedì, 27 Luglio 2021
Comunali Bari 2014

Gemmato: “Basta con le multe, i vigili s’impegnino nel controllo del territorio”

Il consigliere di Fratelli d'Italia interviene nel dibattito sulla escalation di atti di vandalismo a Bari. "Serve maggiore vigilanza nei quartieri". Criticato Emiliano per "l'assenza di un cartellone estivo"

“Nel mese di agosto Bari è stata terra di nessuno anche perché non è stato organizzato nulla per rendere attrattiva l’estate cittadina”. Marcello Gemmato, consigliere comunale di Fratelli d’Italia,  non ha dubbi  sulle cause alla base degli atti di vandalismo registrati a Bari durante i mesi estivi. “A differenza di molti comuni limitrofi, Bari non ha previsto nulla di particolarmente attrattivo - spiega -. A mio avviso  solo se si riesce a richiamare un maggior numero di persone nelle città sarà possibile mettere all’angolo quella piccola massa di delinquenza che spesso vandalizza anche perché fuori controllo”.

Nei giorni scorsi, il sindaco Michele Emiliano, percorrendo quanto già segnalato dal candidato Pietro Petruzzelli, ha sottolineato la mancata promessa del ministro Alfano che nei mesi scorsi annunciò l’arrivo di 145 unità di forze di polizia solo per Bari e provincia. “Mi chiedo come mai un personaggio così influente come Emiliano non faccia una richiesta di chiarimento specifica al governo nazionale in cui è presente anche il partito da lui presieduto in Puglia”, commenta Gemmato. “Emiliano farebbe bene a mettere sul territorio anche i vigili urbani impegnandoli non solo nelle troppe multe, che fruttano 10 milioni di euro all’anno , ma anche nel controllo dei quartieri della città”.

Sempre secondo Gemmato, Bari presenta una carenza di organico sia tra le unità delle forze dell’ordine che tra i magistrati. Una situazione che peggiora il quadro generale del controllo. “E’ chiaro che in un contesto così problematico diventa difficile anche perseguire chi commette un reato, ma su questo versante sarebbe bene che tutte le forze politiche s’impegnino perché con la sicurezza dei cittadini e della città non si deve mai abbassare la guardia”.

L’ultimo caso di vandalismo riguarda i bagni di Parco Perotti, distrutti e lasciati all’incuria da alcuni mesi. “Vedremo come andrà a finire la vicenda della proprietà, ma ricordo ai cittadini che in quel luogo il Parco non avrebbe dovuto esserci come da attuale piano regolatore”. “ Detto questo – conclude Gemmato -   il caso di Parco Perotti è emblematico della scarsa attenzione della giunta comunale, che avrebbe dovuto valorizzarlo organizzando eventi e appuntamenti culturali soprattutto in estate, ma purtroppo così non è stato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gemmato: “Basta con le multe, i vigili s’impegnino nel controllo del territorio”

BariToday è in caricamento