Martedì, 27 Luglio 2021
Comunali Bari 2014

Giovanni Brancale, candidato per il Partito Democratico al IV Municipio

Ha 39 anni, celibe, e una lunga esperienza (19 anni) nel CAF di Carbonara. È candidato a uno dei 5 Municipi di Bari, quella che comprende Carbonara-Ceglie-Loseto, nelle liste del PD ma ha un’estrazione UIL, filo-socialista-socialdemocratica. È peraltro consigliere uscente. Alle precedenti elezioni ha avuto 223 voti ed è risultato il primo dei non eletti della sua lista ma è poi entrato per via delle dimissioni di un consigliere.

Giovanni è ragioniere e svolge attività di consulente presso il Caf di Carbonara (via Nazario Sauro 14). Per cui è quotidianamente a contatto con persone del territorio alle prese con problemi di INPS, IMU ecc. Problemi che risolve con pazienza e disponibilità.

IMPEGNO
Il ragionamento che voglio condividere con voi è che sta nascendo la Città Metropolitana, una nuova capace di includere 20 comuni con al centro Bari. Diventerà realtà dal 1° gennaio 2015 e avrà funzioni istituzionali di programmazione e pianificazione dello sviluppo strategico, coordinamento, promozione e gestione integrata dei servizi, delle infrastrutture e delle reti di comunicazione.
Siamo stati periferia di Bari per troppo tempo. E abbiamo pagato un prezzo anche alto per questo. È giunto il momento di diventare altro, di abbandonare questa dimensione ai margini per diventare invece centro. Per farlo dobbiamo però avere la schiena dritta e le idee chiare.
È su questi aspetti che voglio impegnarmi.

PROPOSTE

ORIENTAMENTO AL LAVORO
Non sta a me parlare di lavoro. Non tocca nemmeno a un sindaco. Ma sul fronte del lavoro voglio dare un contributo concreto e dare vita a una serie di incontri aperti al pubblico con esperti del settore. Perché voglio che tutti gli interessati, figli e genitori, sappiano come muoversi nel difficile cammino verso l’occupazione. Esistono opportunità e informazioni che figli e nipoti - ma anche adulti estromessi dal mercato del lavoro - devono sapere. Spesso se non sono informati o non sanno come comportarsi, rischiano di rimanere fuori da una graduatoria. Ecco perché alcuni appuntamenti fissi ogni mese per conoscere. Non lezioni né teorie ma solo consigli pratici per capire.
APRIAMO QUELLE PORTE
Quanti spazi pubblici inutilizzati ci sono nella nostra circoscrizione. Ne cito solo alcuni. …..
Vero è che alcuni di questi sono in uno stato di abbandono per cui hanno bisogno di denaro e tempo. Ma ce ne sono altri che sono utilizzabili, che sono chiusi per incuria o perché manca un visto. È su questi che voglio concentrarmi per censirli, dialogare con le Istituzioni, ottenerne l’uso. Per farne cosa? Per metterlo a disposizione di associazioni e organismi di volontariato a cui chiedere di gestire lo spazio avendo sempre rispetto della sua vocazione pubblica e lasciando che essi svolgano la loro attività verso gli abitanti del nostro Municipio.
METTERSI IN PROPRIO
Lavoro e recupero degli spazi possono anche diventare un’unica proposta. Vorrei infatti che uno spazio di questi diventasse un “incubatore di impresa” in cui potersi confrontare con esperti. Perché oggi, per mettersi in proprio, occorre avere delle informazioni utili e delle competenze precise. Se ti improvvisi non vai da nessuna parte.
TEMPO LIBERO E TEMPO IMPEGNATO
Penso anche che uno spazio di quelli resi fruibili possa diventare una sala in cui coloro che vogliono imparare a suonare uno strumento e che vogliano conoscere altri artisti, possano avere un riferimento in cui esprimere il loro talento. Lasciatemi dire che è meglio che passino il loro tempo in un luogo simile che altrove.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanni Brancale, candidato per il Partito Democratico al IV Municipio

BariToday è in caricamento