Mercoledì, 23 Giugno 2021
Comunali Bari 2014

Municipio del Mare, Paparella: "Posca ci aiuti a togliere gli adesivi"

La neo presidente: "Una vittoria che dedico a Nichi Muciaccia, ora subito a lavoro"

Di tutti i Municipi quello del Mare era il più in bilico. Tanto che nei giorni precedenti  il 25 maggio, sembrava che il centrosinistra fosse pronto ad ingaggiare un'ex consigliera di Forza Italia (Irma Melini, ndr) per scompaginare il quadro politico e provare la rimonta. Alla fine le cose non sono andate così. E Micaela Paparella, presidente della circoscrizione uscente di Madonnella, ha assunto la candidatura vincendo sia nel primo che nel secondo turno. “E’ una vittoria dedicata a Nichi Muciaccia, se sono arrivata qui lo devo solo a lui”, le sue parole a caldo.

Paparella ha distanziato il suo avversario Massimo Posca di oltre  19 punti percentuali, quasi settemila voti in più. “Un successo possibile non solo grazie all’attivazione di dirigenti, amici e compagni di partito ma soprattutto mediante la funzione traino svolta dal nostro candidato sindaco Antonio Decaro”, spiega ai nostri microfoni. Le prime cose che farà? Con una battuta mi sia permesso di dire che vorrei pulire il mio territorio dai tanti adesivi e manifesti attaccati da alcuni sostenitori di Posca, mi auguro voglia darci una mano anche lui”. “Subito dopo – continua – vorrei iniziare ad organizzare la struttura dell’ufficio: c’è tutto da costruire e le cose da fare non mancheranno; insieme a tutti i consiglieri dobbiamo approfondire  e discutere i problemi di ogni quartiere individuando soluzioni concrete”.

La configurazione amministrativa della città si sta evolvendo. Di fatto i Municipi saranno organizzati sulla base del regolamento comunale approvato con grande fatica al termine della legislatura Emiliano, ma i dubbi sull'efficace funzionamento interno rimangono. La speranza è che non siano luoghi di decisioni assunte sulle carta e di cui nessuno ha il controllo come avveniva nelle circoscrizioni, dove presa una decisione e stanziata una somma a riguardo tutto finiva nelle mani del Comune con le sue priorità e i suoi tempi di esecuzione. “I cittadini si aspettano molto da noi – conclude Paparella -. Non possiamo deluderli e dobbiamo caricarci sulle spalle un percorso nuovo. Ora tocca noi”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio del Mare, Paparella: "Posca ci aiuti a togliere gli adesivi"

BariToday è in caricamento