Sabato, 24 Luglio 2021
Comunali Bari 2014

La Digeronimo presenta i suoi candidati

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

"Siamo uniti mano nella mano da una passione, da un'idea. Pensiamo che sia giusto riappropriarsi della nostra città, di quello che ci appartiene. Vogliamo portare a Bari ossigeno, cuore, ma anche competenza, professionalità e libertà. Vogliamo una amministrazione indipendente e imparziale. Perché a Palazzo di città questa volta vorrei ci salisse il popolo di Bari". Con queste parole la candidata sindaco al Comune di Bari, Desirèe Digeronimo ha presentato questo pomeriggio i suoi candidati.


Nella lista Desirèe Digeronimo Sindaco, sono 36 le candidature al Comune.
Capolista Nunzia Bernardini, "mi auguro che la città si accorga del valore aggiunto che rappresenta questa lista. Io porterò passione, come ho sempre fatto in tutte le mie battaglie, e compassione per tutti i problemi della mia città".

Dei 36 candidati della lista Desirèe Digeronimo Sindaco 13 sono donne.

Al primo municipio Murat, San Nicola. Libertà, Madonnella, Japigia-Torre a Mare il candidato presidente é Maurizio Federighi. La lista conta 20 candidature di cui 8 sono donne.
"Punterò sul mare e quindi penso ai porti turistici, al recupero della costa. Alla riqualificazione dei giardini storici del primo municipio e alla valorizzazione dei beni artistici e culturali della città, come il Castello Svevo. Tutto questo potrà rilanciare una economia virtuosa che comprende balneazione, turismo ed eno-gastronomia".


Al secondo municipio Picone, Poggiofranco, Carrassi, San Pasquale, Mungivacca il candidato presidente é Francesco Campanella. Le candidature 20, 8 le donne.
"Fare politica significa esercitare le proprie forze e la propria intelligenza al servizio della collettivita. Chi governa deve possedere intelligenza ed onesta. Giusto é colui che fa il proprio dovere e, nello Stato, il politico deve fare il proprio dovere in vista del bene comune perché il bene di tutti é anche il bene di ciascuno di noi".

Al terzo municipio San Paolo, Stanic,Villaggio del Lavoratore, San Girolamo, Fesca, Marconi la candidata presidente é Rossana Colonna. Le candidature 12 di cui 4 donne.
"Credo molto nel decentramento e con il mio impegno voglio ridare forza e valore a questi quartieri che sono ghettizzati, finanche nei trasporti. Punterò al recupero del territorio e quindi da un lato il mare di San Girolamo e Fesca, con i problemi legati alla sua balneazione. Penso quindi all'improrogabile necessità del rifacimento delle fogne. Dall'altro penso alla valorizzazione delle tante aree verdi abbandonate al San Paolo, rendendole fruibili per i cittadini.


Al quarto municipio Carbonara, Ceglie, Loseto é Francesco Magrone. I candidati sono 12 di cui 7 donne.

"Nel mio municipio ci sono tre ex Comuni, Ceglie, Carbonara e Loseto che sentono molto forte l'esigenza di staccarsi da Bari. Io credo ed attuerò un decentramento serio con un bilancio quartierizzato con fondi e personale.L'esigenza principale del mio municipio é la sicurezza, manca il lavoro e di conseguenza é fonte la presenza della criminalità . Sul territorio bisogna investire in cultura e sport per dare un'opportunità ai giovani".


Al quinto municipio Palese, Santo Spiriti il candidato presidente é Domenico Lomazzo, le candidature sono 10 di cui 5 sono rappresentate da donne.
"Con una amministrazione condivisa voglio riequilibrare i rapporti tra cittadinanza ed amministrazione secondo un principio di solidarietà oggi messo in discussione. Tra i punti focali del mio programma penso, innanzitutto, al nodo ferroviario di Palese-Santo Spirito, per il quale aspettiamo da anni delle risposte".


Tra gli interventi dei candidati al Comune, Nicola Pintucci "la mia candidatura nasce dall'esigenza dettata da molti miei colleghi di avere una degna rappresentanza della nostra categoria al Comune. Dopo anni di colpevole immobilismo é arrivato il momento di affidare gli incarichi puntando all'esperienza, competenza, programmazione, onestà, rettitudine, solidarietà tra colleghi, rispetto delle regole commerciali e lo snellimento delle procedure burocratiche,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Digeronimo presenta i suoi candidati

BariToday è in caricamento