Comunali Bari 2014

Marco Pesola, candidato al Comune con la lista Decaro sindaco

Sono Marco Pesola, ho dedicato una parte importante della mia vita all'impegno educativo nella scuola prima come docente poi come preside da ormai 25 anni, di cui 16 presso la Scuola "Amedeo d'Aosta" di Bari. Sin da giovanissimo, in alcune parrochie della città, ho avuto modo di fare esperienza con gruppi giovanili e poi da universitario ho portato un qualche contributo venendo eletto nel consiglio di Facoltà di Scienze e partecipando al progetto di rinnovamento della didattica in ambito universitario sotto la guida dell'allora Rettore Aldo Cossu ed in collaborazione con il prof. Bianco e con il Prof. Nebbia. Dopo la Laurea in Geologia (tesi pubblicata) e una breve esperienza all'Ass.to ai Lavori Pubblici della Regione Puglia, assunto ai sensi della 285 dalle graduatorie dell'ufficio del Lavoro, ho vinto il concorso a cattedre Educazione Tecnica e, dopo pochi anni di docenza, il Concorso Nazionale a Posti di Preside, nel 2000 perfezionato con il Corso-concorso presso la Spegea di Bari, per il ruolo dirigenziale. Al lavoro professionale ho sempre affiancato l'attvività in campo culturale come presidente prima della FUCI e del Meic, Mov. Ecclesiale di Imp. Culturale, e ora dell'AEDE, Ass. Europea degli Ins. ed in campo artistico fotografico, con mostre e premi in varie città d'Italia. Ho al mio attivo alcuni libri di fotografia e varie pubblicazioni minori, sia cartacee sia digitali (link : issuu.com/Artphoto51 e You tube ). Sono alpinista e socio del CAI e dell'Unitalsi. Campi di interesse professionale: l'integrazione disabili e il turismo culturale e rivalutazione del patrimonio artistico e paesaggistico locale.

Sono sposato con Francesca e ho tre figli e vivo del mio lavoro.

Motivi per la candidatura e proposte:

L'impegno di Antonio per la città che ho deciso di condividere come con Matteo Renzi ho condiviso gli ultimi tre anni di battaglie per il rinnovamento della politica, costituendo a Bari sin dal 2012 il comitato Adesso Bari per Renzi. Rottamazione dolce di Decaro, che condivido insieme alla necessità di non fare di tutta l'erba un fascio e di utilizzare anche l'esperienza anche di chi non è più giovanissimo, come me, ma che conserva il desiderio di voler sperimentare il nuovo e di avere il coraggio di scelte controcorrente. Poi la necessità di "controllare" attitudine desueta che ha portato a tante distrazioni, soprattutto quelle di fondi pubblici e di inefficienze della pubblica amministrazione.

Quindi poche, ma decisive proposte di impegno della futura amministrazione, se potrò dare una mano:

-Realizzazione nei tempi previsti dell'eliminazione del nodo ferroviario e urbanizzazione della zona liberata dai binari;

-Umanizzazione dei rapporti fra il cittadino e le strutture pubbliche con disponiobilità a servizi in orari anche pomeridiani e serali e non contemporanei agli orari di lavoro delle persone;

-Ottimizzazione dei servizi di trasporto pubblici, con disincentivi all'uso delle auto attraverso corse più frequenti dei mezzi pubblici, con caratteristiche meno inquinanti, e sviluppo della mobilità alternativa con bike-sharing e piste ciclabili;

-Attenzione all'incoraggiamento della maternità con la promozione di servizi per le mamme lavoratrici soprattutto nel settore dei nidi e oarari di apertura consoni alle necessità.

- Impegno a rendere attrattiva la città per i giovani per evitare che debbano cercare altrove ciò che anche Bari può dare loro, perchè una città senza giovani è una città senza futuro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Pesola, candidato al Comune con la lista Decaro sindaco

BariToday è in caricamento