Comunali Bari 2014

Municipio III, Spizzico: "Mobilità e sicurezza. Ricucire le periferie alla città"

Per amministrare San Paolo, Stanic e San Girolamo-Fesca, il centrosinistra si affida a un poliziotto: "I lavori del waterfront partiranno dopo l'estate. Più collegamenti con i bus tra i quartieri del municipio"

Trentasette anni, agente di polizia, sposato: Massimo Spizzico è il candidato del centrosinistra alla presidenza del Municipio III (San Paolo, Stanic- Villaggio del lavoratore, San Girolamo, Fesca, San Cataldo) per le elezioni del 25 maggio.

Lei è un poliziotto da tempo impegnato al servizio della comunità attraverso la politica: "Sono una persona comune, originario del San Paolo.  Vengo, se possiamo dire così, dalla base. Nella scorsa legislatura sono stato capogruppo del Pd in Circoscrizione e, fino a pochi giorni fa, ero consigliere comunale a Modugno. Ho rassegnato le dimissioni da quell'incarico per correre libero nonostante mi potesse avvantaggiare. San Paolo e Modugno sono divise da una strada, nel rione Cecilia. Le problematiche si intersecano e le identiche".

Il Terzo è un Municipio definito di 'frontiera'. Quali sono le tematiche che avete preso in considerazione per il vostro programma? "Dobbiamo innanzitutto ricucire il territorio col resto della città. Da noi al San Paolo si dice che per andare in centro si 'va a Bari'. Da quando c'è la metropolitana sono stati fatti grandi progressi. Dobbiamo proseguire in questa direzione. C'è molto da fare sulla sicurezza: non credo nella militarizzazione del territorio. Pensiamo piuttosto a 'occupare' strade e piazze sottraendole alla malavita, attraverso eventi, manifestazioni e spettacoli. In quest'ottica è fondamentale avere un'illuminazione pubblica diffusa ed efficiente. Una lampadina in più sostituisce una volante della polizia, per la semplice ragione che il cittadino, con la sua presenza, è già un deterrente.  

Nello specifico quali sono i problemi, quartiere per quartiere, su cui intendete intervenire? Cominciamo dal San Paolo: "Da subito intendiamo rilanciare Piazza Europa creando una casa dello studente collegata alla metropolitana e quindi raggiungibile dal centro e viceversa in pochissimi minuti. Mini-appartamenti a basso costo per rivitalizzare la zona. Ciò avrebbe lavoro a diverse cooperative e aumenterebbe la presenza di locali commerciali. Tra l'altre, da poco, un'ala è stata già impiegata con uffici dagli affitti molto convenienti. Per la mobilità chiederemo isitituire una circolare interna al quartiere e per San Girolamo, inoltre vorremmo puntare alla creazione di un parco dei Dinosauri con Fondi Europei a Lama Balice. Tutto servirebbe a creare lavoro, allontanando così tanti ragazzi per bene dalla malavita". 

Stanic e Villaggio del lavoratore? "Sono due zone periferie della periferia. Qui la priorità dei cittadini è quella di vivere nel territorio senza doversi necessariamente spostare altrove. Innanzitutto creando spazi di aggregazione come un'area sportiva, ma anche il prolungamento della linea bus 7 per collegare i cittadini del Villaggio del lavoratore all'Ospedale del San Paolo".

San Girolamo, Fesca e Marconi? "Per il cantiere del waterfront dovremmo attendere solo pochi mesi. Partirà dopo l'estate per non danneggiare la stagione balneare. Il contratto esecutivo è stato firmato. L'opera, cambierà radicalmente la zona. Bisognerà agire sulla pineta di San Francesco con un infoltimento degli alberi, possibilmente rifacendo la recinzione e sistemando i locali interni, affidandoli ad associazioni del posto. Al Villaggio Trieste invece c'è un grosso problema col manto stradale, oltre a un'illuminazione scarsa. Per San Cataldo, inoltre, faremo una mappatura dei luoghi pubblici abbandonati, creando poi piccole aree verdi con annesso spazio per cani.

Più vantaggi o svantaggi dal nuovo assetto venutosi a creare col Decentramento? "Sono convinto che entro la fine dell'anno le risorse verranno trasferite ai Municipi. Un decentramento vero darà più servizi ai cittadini e più attenzione al territorio. L'accorpamento con San Girolamo, Fesca e Marconi è per noi un grosso vantaggio che permetterà di allacciare i territori. 

ELEZIONI COMUNALI 2014: TUTTI I CANDIDATI E LE LISTE

DOPPIA PREFERENZA DI GENERE: CHE COSA E' E COME FUNZIONA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio III, Spizzico: "Mobilità e sicurezza. Ricucire le periferie alla città"

BariToday è in caricamento