Comunali Bari 2014

Ncd-Di Paola, l’accordo potrebbe saltare. Cassano: “Mi sembra un progetto vuoto”

Non trovata ancora l'intesa tra gli alfaniani e l'ex amministratore unico di AdP. Oggi il vertice cittadino per decidere il da farsi. Il senatore barese: "Forse andremo per la nostra strada con Costantino Montelone candidato sindaco"

Sembrava fatta. Ad un passo dalla firma. E si, Massimo Cassano era vicino ad un accordo con il candidato di ‘Impegno Civile’ Domenico Di Paola, ma da ieri tutto e' tornato in discussione. L’idea delle ‘consultazioni popolari’ è tramontata, anche perché avrebbero avuto un senso solo per legittimare l’ex amministratore unico di Adp, il quale ha sempre dichiarato che non avrebbe mai accettato di mettere in discussione la sua candidatura, già per altro sostenuta da Forza Italia e da una serie di liste civiche. "Probabilmente nei prossimi giorni decideremo di andare per la nostra strada": è la dichiarazione di Massimo Cassano, leader degli alfaniani in terra di Bari, al termine della riunione del coordinamento regionale che si è svolta ieri pomeriggio.

Una situazione che aprirebbe la strada alla candidatura di Costantino Monteleone tra le file del Ncd. L’idea quindi è quella di fare melina nella speranza di un ballottaggio che possa poi far pendere la bilancia del contrappeso dalla parte delle richieste degli alfaniani. Pare infatti che Cassano abbia richiesto un ruolo di maggiore visibilità politica per il neo partito di Alfano. Il nodo del contendere sarebbe la poltrona di vice-sindaco, ma su questo Mimmo Di Paola non ha voglia di garantire nessuno.”Non vedo – afferma Cassano - niente di entusiasmante attorno a questo progetto, che appare vuoto. E' la peggiore imitazione di come si facevano le campagne elettorali, non che dall’altra parte ci sia qualcosa ma quanto meno hanno deciso di celebrare le primarie".

Oggi si celebrerà il vertice con i rappresentanti cittadini del Ncd per decidere il da farsi. A definirsi “stupito e incredulo” è il segretario cittadino di Forza Italia, Luigi D’Ambrosio Lettieri. Che poi commenta: “Mi auguro che il senso di responsabilità e la condivisione di valori comuni portino Cassano e il Ncd a sedersi insieme a noi per costruire finalmente il progetto vincente per Bari". Ma la il percorso per una riunificazione di tutta la coalizione intorno a Di Paola si fa duro. Cassano sa di poter contare su un largo consenso popolare (nelle scorse regionali fu ribattezzato ‘mister voti’ per essere stato il consigliere regionale più suffragato) e non ha voglia di far convogliare la partecipazione del suo partito all’interno della coalizione, senza che vi sia la conferma di uno spazio d’azione di elevata riconoscibilità. Ancora poche ore per sciogliere la riserva. Tutto è rimesso sul tavolo. Intanto il consigliere regionale Giammarco Surico ha lasciato Ncd per riaccasarsi a Forza Italia. Nel percorso verso le elezioni succede anche questo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ncd-Di Paola, l’accordo potrebbe saltare. Cassano: “Mi sembra un progetto vuoto”

BariToday è in caricamento