Mercoledì, 28 Luglio 2021
Comunali Bari 2014

Comunali, è ballottaggio: Decaro al 49%, Di Paola al 36%

Mancano meno di 100 sezioni al completamento dello spoglio. Il candidato del centrosinistra non raggiunge il 50%. Di Paola si ferma al 36%

Una battaglia fino all'ultimo voto, una lunga maratona notturna in attesa del verdetto delle urne, per sapere se Bari avrà un sindaco al primo turno o se si dovrà tornare al voto il prossimo 8 giugno. Sin dall'inizio dello spoglio il distacco tra i due principali sfidanti, Antonio Decaro e Mimmo Di Paola, è stato netto, con il candidato del centrosinistra sempre a un passo dal raggiungere il 50 % e l'avversario tra il 36 e il 38 %. Ad una manciata di sezioni dal completamento dello spoglio, tuttavia, il risultato sembra essere ormai acquisito: è quasi l'una, le sezioni scrutinate sono 312 su 345 e i dati sembrano essersi ormai stabilizzati: Decaro al 49,30%, Di Paola intorno al 36% . Terzo Mangano (Movimento 5 Stelle) intorno al 7,50%, seguito da Digeronimo (3,17%). Dati che danno quasi per certo il ballottaggio: per conoscere il suo nuovo sindaco Bari dovrà aspettare l'8 giugno.

ELEZIONE SINDACO E MUNICIPI: I RISULTATI FINALI

I DATI AGGIORNATI ORE 01.05

ORE 23.45 - Mancano circa 60 sezioni alla fine dello spoglio: il ballottaggio sembra inevitabile - GUARDA I RISULTATI

ORE 23.20 - In Prefettura è arrivata anche Desirèe Digeronimo. La sua coalizione si sta attestando intorno al 3%. "Mi aspettavo qualcosa di più, ma sarò comunque felice di sedere in Consiglio comunale e per me sarà un grande onore, onorerò sempre il mandato dei cittadini baresi e il mio impegno resta quello di migliorare le cose per questa città". Su eventuali accordi in vista del ballottaggio Digeronimo non si sbilancia: "Non ci ho pensato, bisogna riflettere. Io mi rendo conto che la mia percentuale è alta e ho una responsabilità, ma prima fare queste dichiarazioni bisogna riflettere". In Prefettura anche Di Paola, che alla domanda su un possibile accordo con Digeronimo sul ballottaggio ha risposto: "Perchè no, già in questa prima fase di campagna elettorale abbiamo riscontrato che esistono ci sono dei punti di accordo sul programma".

ORE 23.10 - Decaro arriva in Prefettura. "E' comunque un risultato straordinario - ha detto il candidato del centrosinistra commentando i risultati - Oggi o tra 15 giorni i baresi hanno già deciso". "Abbiamo puntato su una classe Screen Shot 05-26-14 at 11.06 PM-3 dirigente nuova, giovane - ha commentato poi rispondendo ad una domanda sui voti totalizzati dalle sue liste - C'è stato qualcuno che ha fatto un passo indietro per permettere alla nostra coalizione di farne due avanti".

ORE 22.30 - 225 SEZIONI SU 345: la percentuale di Decaro sale: è al 49, 17%.

ORE 21.30 - Scrutinata oltre la metà delle schede, i dati sembrano essersi stabilizzati sulle percentuali del 48% per Decaro e del 37% per Di Paola. Sarà ballottaggio. Questa invece la situazione negli altri dieci Comuni della provincia al voto PROVINCIA BARI: I SINDACI ELETTI

ORE 21 - Scrutinato oltre un terzo delle sezioni (132 su 345): Decaro al 48,65%, Di Paola al 36,68%, Mangano 7,34%. Sembra ormai sfumare l'ipotesi di un'elezione al primo turno del candidato del centrosinistra.

ORE 20.00 - Sezioni scrutinate 88 su 345: Decaro al 49,02%, Di Paola 36,27%: la distanza tra i due candidati resta più o meno costante, Decato resta sul filo del 49% - GLI ULTIMI DATI

ORE 19.30 - Prosegue a rilento lo spoglio: 69 sezioni su 345, per un totale di 27576 voti. Decaro al 48,63%, Di Paola al 36,56, Mangano 7,44, Digeronimo 3,27. Al comitato di Decaro è giunto il sindaco uscente, Michele Emiliano che, rispondendo alle domande dei giornalisti sul suo futuro, ha così risposto: "Il mio ruolo ora? Se Renzi riesce a fare il segretario nazionale del Pd, io riuscirò a fare il segretario del partito in Puglia". Emiliano ha poi parlato dell'ipotesi candidatura alla presidenza della Regione: "Sarà sicuramente una battaglia all'ultimo sangue. Occorrera' scegliere il candidato migliore con la coalizione piu' ampia possibile". 

ORE 18.30 - Arrivano i primi dati ufficiali dalla Prefettura, dalla quale fanno sapere che il ritardo nella pubblicazione dei risultati sarebbe dovuto proprio alla lentezza con cui il Comune sta trasmettendo i dati. Nei seggi le operazioni si starebbero svolgendo a rilento anche a causa delle difficoltà legate alle novità introdotte quest'anno nel voto, come la doppia preferenza di genere. Intanto è sempre sfida tra Decaro e Di Paola: il candidato del centrosinistra è al 48,59%, il candidato del centrodestra al 36,88% (sezioni scrutinate 28 su 345). - TUTTI I DATI AGGIORNATI

ORE 17 -  12 sezioni su 345: Decaro sfiora la soglia del 50%, Di Paola intorno al 33% - I dati aggiornati

ORE 16 - Sezioni rilevate: 7 su 345, per un totale di 796 voti validi. Decaro al 49,12%, Di Paola al 35,93%, Mangano 7,16%, Digeronimo 3,77%. Intanto il candidato sindaco del centrodestra, Mimmo Di Paodi paola comitato elettorale-2la, ha raggiunto la sede del suo comitato elettorale in via Calefati. "Come sto vivendo l'attesa? Bene, sono con i miei ragazzi", ha detto Di Paola. Il centrodestra continua a dirsi certo del ballottaggio.

ORE 15 - Operazioni di spoglio cominciate da circa un'ora, ma si procede a rilento. Per il momento le sezioni scrutinate (dati non ufficiali del Comune di Bari) sono state 2 su 345, per un totale di 35 voti. Questa comunque la situazione in termini percentuali: Decaro 37,14% - Di Paola 37,14% - Digeronimo 14,29% - Mangano 11,43%.

ELEZIONE SINDACO E LISTE: TUTTI I RISULTATI

Quella per la poltrona di sindaco è una corsa a dieci. I candidati sono Marco Cornaro (Polo Barese), Antonio Decaro (centrosinistra con 13 liste), Desirée Digeronimo (4 liste civiche), Mimmo Di Paola (centrodestra con 10 liste), Michele Ladisa (Movimento Duosiciliano), Matteo Magnisi (Identità Popolare), Sabino Mangano (M5S), Stefano Miniello (Nuova Era), Luigi Paccione (Convochiamoci per Bari), Giacomo Petrelli (Alternativa comunista). Si prevede un testa a testa tra Antonio Decaro e Mimmo Di Paola che rende probabile l'ipotesi di un ballottaggio, mentre il candidato del centrosinistra continua a sperare in una vittoria al primo turno, magari dietro la spinta del successo ottenuto dal Pd alle europee.

Ieri le operazioni di voto si sono svolte in maniera tranquilla, fatta eccezione per qualche disagio ai seggi denunciato dal Movimento 5 Stelle. L'affluenza si è attestata intorno al 67%, in calo rispetto alla precedente tornata elettorale del 2009. Clamoroso episodio invece in provincia, a Corato, dove un elettore di 27 anni è stato denunciato per aver imbrattato le schede elettorali con escrementi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, è ballottaggio: Decaro al 49%, Di Paola al 36%

BariToday è in caricamento