Giovedì, 29 Luglio 2021
Comunali Bari 2014

Ripartiamo dalla cultura, Palmisano: “Alle primarie vorremmo colmare il vuoto di sinistra”

Successo per l'incontro organizzato presso la Cittadella della Cultura da Maria Laterza e Leo Palmisano: "Il grande entusiasmo risponde al deficit di partecipazione degli ultimi anni,se ci saranno le condizioni siamo pronti a partecipare alle prossime primarie"

Grande successo di pubblico per l’iniziativa ‘Ripartiamo dalla Cultura’ organizzata da Maria Laterza e Leo Palmisano, entrambi promotori di un rilancio della discussione pubblica cittadina in vista delle prossime elezioni comunali. A luglio la responsabile dell’omonima libreria di via Sparano, a valle di un documento elaborato insieme a Patrizia Calefato, Giuseppe Di Florio e Clelia Iacobone,  ribadì la necessità di avviare un percorso di partecipazione cittadino al di fuori delle sedi istituzionali classiche. E così ieri, presso la Cittadella della Cultura, oltre duecento persone si sono ritrovate per discutere e confrontarsi sulle politiche culturali (e non solo) attivate negli ultimi anni a Bari.

Nella seconda parte dell’incontro sono prevalsi commenti di dura critica all’operato dell’amministrazione comunale cittadina, anche al di là della materia culturale come strade rotte, emergenza abitativa, incontro-3politiche sociali poco incisive e complesso ricambio generazionale. L’idea dei promotori dell’iniziativa è quella di comprendere se esista lo spazio per realizzare una lista civica che possa concorrere, a sinistra, all’elaborazione di un programma organico per la città.

“Siamo molto soddisfatti per la straordinaria partecipazione di ieri – commenta Leo Palmisano, tra le altre cose coordinatore del Manifesto per Bari - Crediamo che questa rappresenti la reazione più positiva allo smantellamento della partecipazione operata dall’attuale giunta comunale”. “C’erano persone provenienti da diverse esperienze, moltissimi giovanissimi e pochi rappresentanti dei partiti, un elemento che segnala la profonda distanza oggi presente tra strutture partitiche e la cittadinanza”.

Nei prossimi giorni saranno indicate le tappe successive del percorso partecipativo. “Ora ci riuniremo per comprendere come muoverci.- spiega Palmisano – Credo sia necessario organizzare assemblee nei vari quartieri della città, a partire dalle periferie; dobbiamo davvero comprendere cosa sia accaduto in questi anni e ragionare intorno a possibili soluzioni”. “Se si creeranno le condizioni  - conclude - ci piacerebbe costruire una lista civica che partecipi alle primarie del centrosinistra, colmando quello spazio vuoto di sinistra a cui nessuno sempre rispondere”.

Intanto nei prossimi giorni il tavolo delle forze di maggioranza di centrosinistra si riconvocherà per discutere il regolamento sull’organizzazione delle primarie. Non ci sono anticipazioni di rilievo, ma in quel di via Re David fanno sapere che l’ipotesi presentata da Petruzzelli (candidatura solo se si hanno 500 firme di tesserati, ndr) difficilmente potrà tradursi in progetto concreto.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartiamo dalla cultura, Palmisano: “Alle primarie vorremmo colmare il vuoto di sinistra”

BariToday è in caricamento