Comunali Bari 2014

Comunali, Sannicandro: "Mi candido alle primarie"

L'assessore comunale all'Urbanistica scioglie la riserva: "Il tentennamento di Antonio Decaro mi sembra ingiustificato"

Per mesi si è parlato anche di lui come possibile candidato sindaco. Incontri, discussioni, approfondimenti. E alla fine la decisione definitiva:  Elio Sannicacro parteciperà alle prossime primarie. La scelta è stata assunta nelle scorse ore dopo giornate di riflessione.

Insomma ha atteso le festività natalizie per sciogliere la riserva?
"Erano mesi che ci stavo pensando, in molti mi hanno incoraggiato ad assumere questa scelta e alla fine ho rotto gli ormeggi anche perché il tentennamento da parte di Antonio Decaro mi sembra ingiustificato".

Dopo la sentenza che lo ha scagionato,  il deputato Pd ha chiesto ancora qualche giorno per esprimere la sua decisione definitiva…
"Sono giorni importanti: ci sono da preparare le primarie, scrivere il programma, raccogliere le firme, confrontarci con gli altri candidati. Fino a qualche giorno fa aveva senso attendere per non influenzare nessuno attorno ad una decisione importante, ma oggi questo tentennamento rischia di farci perdere terreno importante e non ce lo possiamo permettere. Si assuma una decisione definitiva: questo è il momento".

Si può definire la sua candidatura  in continuità con l’operato di governo svolto da Emiliano in questi anni?
"E’ anzitutto una candidatura che mira a portare a compimento processi che ho svolto nel corso del mio mandato di assessore all’Urbanistica. Pensiamo alla grande sfida del Piano urbanistico generale (Pug) dei prossimi anni e su cui abbiamo lavorato anche in questa ultima parte del mandato con la predisposizione del Documento programmatico preliminare. E’ una candidatura in continuità con la volontà di rendere Bari una città sempre più smart e in linea con le trasformazioni urbane che stanno contraddistinguendo importanti realtà europee. E’ una candidatura in continuità con la volontà di sostenere la partecipazione ai processi decisionali con azioni di cittadinanza attiva simili a quelle predisposte in occasione del Piano Strategico. In questo senso stiamo  costruendo un programma articolato che mi auguro possa essere oggetto di confronto con gli altri candidati".

Petruzzelli ha annunciato che presto presenterà la sua ipotetica squadra di governo.  Lo farà anche lei?
"Devo dire che è una idea a cui guardo con grande interesse. Non è escluso che possa presentare un gruppo di persone che potrebbero affiancarmi nell’azione governativa, ma l’intera formazione mi sembra un po’ troppo anche perché è difficile tener conto di tutti gli equilibri che si potrebbero formare nei prossimi mesi. Siamo sempre una coalizione e da uomo di sport ho sempre amato fare gioco di squadra, mettendomi all’ascolto di chiunque voglia far parte di questo progetto".

Il regolamento per le primarie non è stato ancora ufficializzato. Preoccupato?
"Presto lo sarà, ma credo che la cosa più importante sia che le primarie si faranno. Queste devono essere affrontate nella maniera migliore, evitando contrasti duri, stimolando il confronto ed esprimendo la grande forza democratica presente in questo momento di scelta".

Ma si presenta come uno dei candidati Pd?
"Sono un tesserato del Partito Democratico, ma non ho mai ricoperto ruoli di dirigenza. Mi riconosco nei valori del Pd, ma la mia sarà una candidatura espressione di un movimento largo di cittadinanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, Sannicandro: "Mi candido alle primarie"

BariToday è in caricamento