rotate-mobile
Elezioni Bitonto

Manifesto funebre a Bitonto per la mancata elezione, Abbaticchio usa l'ironia: "Pagate tassa di affissione"

L'esponente di centrosinistra ha commentato con sarcasmo il cartello, affisso in città, che lo prende di mira per la sua sconfitta alle elezioni politiche: "Li sento sbraitare contro di me, ma non ho capito il loro progetto politico"

"Bella l'idea, ma l'operazione e' illegittima: almeno pagate la tassa di affissione per il bene della collettività". Risponde con queste ironiche parole, pubblicate in un post sulla sua pagina facebook, l'ex sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, all'affissione nella cittadina barese di un finto manifesto funebre che canzona la sua sconfitta elettorale, rimediata nelle recenti votazioni per la Camera dei Deputati.

Nonostante il buon successo personale, ottenuto nel collegio Puglia 4, Abbaticchio non è riuscito ad approdare in Parlamento. Il manifesto, goliardico e provocatorio, riporta il diretto riferimento al politico bitontino: "Qui estinto giace - si legge nel testo messo in metrica con 'rima baciata' - il furibondo Aiace (Abbaticchio), requiescat in pace".

Tramite la sua pagina facebook, Abbaticchio ha controbattuto, ricordando i suoi successi elettorali ottenuti nell'ambito dell'amministrazione locale: "Vincere per tre volte la campagna elettorale del proprio Comune fa male alla salute di qualcuno: da un mese li sento sbraitare contro di me, ma non ho ancora capito il loro progetto politico".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesto funebre a Bitonto per la mancata elezione, Abbaticchio usa l'ironia: "Pagate tassa di affissione"

BariToday è in caricamento