Venerdì, 30 Luglio 2021
Elezioni Politiche 2013

Elezioni, Alfano: "La Puglia sarà determinante per il successo del Pdl"

Il segretario del Pdl, a Bari per un incontro elettorale, si dice sicuro della vittoria: "La Puglia una delle regioni in cui il nostro partito è più forte"

La Puglia sarà determinante per la vittoria del Pdl alle prossime elezioni. Ne è convinto il segretario del partito Angelino Alfano, che oggi da Bari ha rilanciato la 'sfida' al centrosinistra, dicendosi certo del successo del suo partito in Puglia. Solo qualche giorno fa, infatti, il leader di Sel Nichi Vendola aveva detto di non avere dubbi sul vantaggio della coalizione Pd-Sel nella regione.

"PDL FORTE IN PUGLIA" - Ma Alfano sostiene esattamente il contrario: "Tutti i nostri sondaggi - ha detto il segretario - danno il Pdl in Puglia come una delle regioni in cui il nostro partito è più forte in Italia. La Puglia darà grandissime soddisfazioni e risultati al presidente Berlusconi ed a tutti noi. Siamo convinti che questo derivi da una forte leadership, come quella di Raffaele Fitto, ed una presenza sul territorio che ha sempre saputo ben operare quando è stata chiamata a governare".

"MONTI? NESSUNA POSSIBILITA' DI VITTORIA" - Non è mancata nel discorso di Alfano, anche una stoccata al premier uscente Mario Monti. "Monti non ha alcuna possibilità di vincere e di governare il paese. Ha l'unica possibilità di fare un'acrobazia in cambio di una poltrona". "L'acrobazia - ha aggiunto - è sostenere Bersani se Bersani vince malamente o litiga subito con Vendola. La poltrona è quella che chiederà per sé o per altri in cambio del voto al Senato. Noi gli risparmieremo questa acrobazia perché vinceremo noi pienamente, alla Camera ed al Senato". "Crediamo - ha infine ribadito al riguardo - che il voto a Monti sia un voto realmente inutile, perché ormai tutti i sondaggi lo danno quarto classificato".

"IL VOTO A GRILLO NON E' DI PROTESTA" - Alfano ha poi risposto alle domande di chi gli chiedeva dell'influenza di Beppe Grillo sull'elettorale di centrodestra. "Grillo sta nascondendo le figure dei candidati". "Non sappiamo chi sarà eletto alla Camera ed al Senato perché vuole intercettare un po' di voto centrodestra, un po' di voto alternativo alla sinistra, e lo vuole fare - secondo Alfano - proponendo solo se stesso senza far vedere che nelle liste ci sono esponenti dell'estrema sinistra, dei no tav, dei centri sociali. All'elettorato che ha già votato centrodestra noi allora diciamo di non illudersi che con un voto di protesta, votando Grillo, possa mandare tutti a casa. Chi è di centrodestra, chi ha votato Pdl, e dovesse votare Grillo manderebbe Bersani al governo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Alfano: "La Puglia sarà determinante per il successo del Pdl"

BariToday è in caricamento