Venerdì, 23 Luglio 2021
Elezioni Politiche 2013

Lomelo: "Voto utile? Bersani è arrivato tardi"

Intervista al candidato pugliese alla Camera per Rivoluzione Civile: "Lavorerò per accrescere la forza del partito sul territorio"

Professor Lomelo, anche in questa tornata elettorale qualcuno ha parlato di voto utile. Rumors vogliono che Bersani vi abbia invitato a non presentare le liste al Senato, evitando una paralisi governativa che avvantaggerebbe Berlusconi.

E’ la solita storia che non ha ragione di esistere. Se Bersani avesse voluto dialogare con Rivoluzione Civile avrebbe dovuto pensarci anche solo mezza giornata prima, ma invece ha preferito impostare una collaborazione con Mario Monti anziché con noi, pertanto il segretario nazionale del Pd non ha nulla da chiederci.

Quindi anche in futuro non pensa che si possa costruire una collaborazione con il Pd per la definizione di un patto di governo?

Non mi sembra che si possa profilare questa ipotesi. Tuttavia, come già detto da Ingroia, se Bersani vorrà costruire un vero patto di governo, capace di riformare il Paese secondo anche gli obiettivi presenti nel nostro programma saremo ben lieti di collaborare, se invece si dovesse trattare di una tattica elettoralistica diciamo subito che non siamo interessati.

Perché il centrosinistra fa così fatica a trovare forme di collaborazione?

Durante le primarie per il premierato, Bersani disse a Renzi di andarci piano con la storia dell’autosufficienza. Mi rendo conto che l'attuale candidato premieri del Pd stia facendo molto peggio di Veltroni nel 2008. Diciamo la verità: la fortuna del centrosinistra oggi è che la destra è spaccata, perché se il PdL si fosse unito con Lega e Udc credo che avrebbero avuto molte chance di vittoria anche questa volta.

Lei è nono in lista, il primo pugliese. Quante chance si dà?

Ingroia ha preteso e ottenuto che le liste fossero composte per il 60% dalla società civile. I partiti che hanno accettato questa sfida hanno fatto un grande lavoro di sintesi. Personalmente ho investito nel progetto di costruzione del partito e spero di contribuire con il mio stile a farlo crescere sul territorio pugliese

Quanti candidati scatteranno in Puglia?

Le variabili sono molte, tuttavia si può dire con un certo grado di ragionevolezza che se la lista avrà il 4% dei consensi ne verrà eletto uno, con il 4,5% due e con il 6.5% tre.

Tre cose su cui s’impegnerà laddove dovesse essere eletto?

Sicuramente grande attenzione ai temi ambientali; consolidamento organizzativo del partito sul territorio regionale e lotta a chi vuole penalizzare la bellezza della Puglia con trivellazioni. Ovviamente senza dimenticare le situazioni di criticità presenti su Taranto e Brindisi, che meritano un’attenzione particolare e che certamente non ci sfuggirà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lomelo: "Voto utile? Bersani è arrivato tardi"

BariToday è in caricamento