Mercoledì, 28 Luglio 2021
Elezioni Politiche 2013

Il Pdl non crede ai sondaggi, Fitto: "In Puglia si può vincere"

L'ex ministro commenta il sondaggio diffuso nei giorni scorsi da Telenorba che darebbe il Pd vincente in Puglia: "La Puglia è una di quelle regioni nelle quali si può invertire la rotta"

Il Pdl lancia la sfida diretta al Pd in Puglia. All'indomani del sondaggio realizzato dall'istituto Piepoli per Telenorba, che darebbe per certa la vittoria del partito di Bersani in Puglia, l'ex ministro Raffaele Fitto parte al contrattacco, e si dice sicuro che anche nella nostra regione il Pdl abbia buone probabilità di sconfiggere il Pd.

"Con grande rispetto di tutti i sondaggi", ha detto ieri l'esponente del Pdl, in Puglia si può "assolutamente" vincere: pur avendo "grande rispetto per il lavoro di tutti, abbiamo autorevoli sondaggi che nei giorni scorsi ci hanno spiegato, su tutti i quotidiani nazionali, come la Puglia sia una di quelle regioni nelle quali si può invertire una tendenza". "Noi - ha aggiunto Fitto - siamo molto fiduciosi: abbiamo una lista tutta pugliese, molto attrezzata. Abbiamo una lista che può creare le condizioni perché, anche al Senato, in Puglia si raggiunga questo importante risultato".

"Siamo consapevoli che non è una campagna elettorale semplice - ha sottolineato - ma siamo anche convinti del fatto che si possa raggiungere questo importante risultato. E devo dire che anche la presenza di tanti amici amministratori ed elettori, che cominciano a ritrovarsi alle nostre manifestazioni, testimonia che è una campagna elettorale tutta da giocare".  "Le campagne elettorali non si giocano con i sondaggi un mese prima - ha concluso - ma si commentano definitivamente il giorno dopo la fine della campagna elettorale".

Fitto ha poi sottolineato come il Pdl abbia anche buone probabilità di 'captare' i voti degli indecisi. "Qui o vince Bersani o vince Berlusconi. Questo mi sembra sia un dato oggettivo e qualsiasi tipo di sondaggio, anche il più spericolato, ci indica questo. Quindi chi vuole sconfiggere la sinistra vota Berlusconi". L'esponente del Pdl ha quindi precisato: "Chi vuole un programma chiaro su alcuni punti fondamentali sceglie noi. Il tema principale è quello di una pressione fiscale insostenibile ed è falso chi sostiene che il nostro governo ha messo le mani nelle tasche dei cittadini".  "Noi - ha ribadito - abbiamo alcuni obiettivi molto chiari: penso alla soppressione dell'Imu che è una tassa ingiusta e irragionevole; alla necessità di presentarsi agli appuntamenti europei con la schiena dritta per difendere gli interessi nazionali". "E - ha concluso - al ruolo dell'Agenzia delle Entrate che è importante ma non deve essere invasivo fino al punto di mettere i cittadini in condizioni di difficoltà".

ELEZIONI 2013: LE LISTE AL SENATO - LE LISTE ALLA CAMERA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pdl non crede ai sondaggi, Fitto: "In Puglia si può vincere"

BariToday è in caricamento