Martedì, 27 Luglio 2021
Elezioni Politiche 2013

Scatta una foto all'interno della cabina, poi la posta su Fb

Protagonista un elettore barese del M5S. La foto è stata rimossa poco dopo, ma nel frattempo aveva già cominciato a circolare. Il reato è punito con l'arresto da 3 a 6 mesi

Scatta la foto delle schede elettorali in cabina, con tanto di croce tracciata sul simbolo del Movimento 5 Stelle. Poi la posta sul suo profilo Facebook. La foto resta on line solo per qualche minuto, poi viene rimossa dal protagonista della vicenda, un elettore barese del M5S, che si rende conto della gravità del gesto commesso. Introdurre telefoni cellulari o altri apparecchi fotografici all'interno delle cabine elettorali è infatti vietato dalla legge, è il reato è punito con l'arresto da tre a sei mesi e l'ammenda da 300 a 1000 euro. La foto però è stata subito notata da latri utenti che subito l'hanno condivisa, prima che fosse rimossa.

Il caso di Bari, tuttavia, non è stato isolato. Anche in altre regioni sono stati segnalati casi simili, sempre documentati da fotografie postate sui social network dagli stessi elettori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta una foto all'interno della cabina, poi la posta su Fb

BariToday è in caricamento