menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Digeronimo in campo con Emiliano: "Condivido programmi, mia candidatura sfida per il cambiamento"

Avversaria di Decaro alle scorse comunali, sarà capolista nella civica 'La Puglia con Emiliano': "Guardo ai contenuti, non mi interessano le beghe dei partiti". L'ex sindaco di Bari: "Capace e competente, felice di avere un magistrato con noi"

"Le cose non si cambiano da sole o da soli, ma con una buona squadra. So che non tutti hanno compreso i motivi che mi hanno portato in una lista civica che sostiene la candidatura di Emiliano: lo chiarisco ancora una volta. Condivido i programmi e i progetti, la mia volontà di mettermi al servizio del Paese riguarda una scelta etica, morale, di vita. Certo non autoreferenziale. Guardo ai contenuti, come sempre e non mi interessano le beghe dei partiti".

Così Desirèe Digeronimo, in conferenza stampa, ufficializza la sua discesa in campo per le Regionali come capolista de 'La Puglia per Emiliano', una delle due civiche a sostegno dell'aspirante governatore del centrosinistra. Questa mattina, insieme a Michele Emiliano, Digeronimo ha incontrato i giornalisti, spiegando le ragioni della sua candidatura.

"Sarò la prima - ha assicurato - a ricordare ad Emiliano che quanto è stato promesso in campagna elettorale, nei programmi, va mantenuto. Da donna, perché la presenza femminile deve crescere in politica anche attraverso l’approvazione della legge elettorale 50/50, credo che abbiamo il dovere di impegnarci per lasciare ai figli un mondo migliore. E questo si ottiene solo attraverso la politica". "Vincere le sfide – ha detto ancora Digeronimo - è un obiettivo da centrare: la disoccupazione da abbattere, la burocrazia che soffoca le imprese, la sanità che deve tornare a mettere il malato al centro degli interessi. La politica serve a questo: a cambiare le cose. E il cambiamento è possibile lavorando insieme “.

"Conosco la capacità di studio, la preparazione della Digeronimo e sì, l’idea di avere un magistrato in lista, capace e competente, mi fa piacere. E la Costituzione, non dimentichiamo, lo garantisce", ha rimarcato Emiliano.

Avversaria di Antonio Decaro nella corsa a sindaco dello scorso anno, da pm della Procura di Bari Digeronimo - attualmente in servizio come sostituto alla procura generale a Roma - ha indagato sia l'attuale primo cittadino che il governatore Vendola. La sua scelta di candidarsi con Emiliano, annunciata ufficialmente qualche giorno fa, le ha attirato non poche critiche. Alle quali la stessa Digeronimo aveva già risposto con un post su Facebook: "In questi giorni ho letto di tutto, riflessioni critiche sincere alle quali ho risposto in privato spiegando il nostro punto di vista, incoraggiamenti a proseguire e poi tanto livore, malafede, ignoranza, cattiveria. I peggiori quelli che parlano senza aver mai dato sostegno a chi come noi si è messo in gioco per dare un'alternativa a Bari". A chi le chiede se non sia in imbarazzo per essersi candidata nella stessa coalizione di Decaro e Vendola, Digeronimo risponde di essere serena, e di aver  in passato semplicemente fatto il suo lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento