Emergenza abitativa, siglata intesa Comune-Regione-Arca. Decaro: "362 nuovi alloggi entro due anni"

Accordo per la pianificazione di interventi di edilizia residenziale pubblica. In programma la creazione di un'agenzia dell'affitto e un censimento dell'Arca per individuare e recuperare immobili non utilizzati

La firma del protocollo

Avviare una sinergia tra Regione, Comune di Bari e Arca Puglia (ex Iacp) per pianificare interventi di edilizia residenziale pubblica e dare risposte efficaci al problema dell'emergenza abitativa nel capoluogo. E' l'obiettivo del protocollo di intesa siglato questa mattina tra i tre enti. Presenti il governatore Nichi Vendola, l’assessore all’Assetto del territorio Angela Barbanente, il sindaco Antonio Decaro, il direttore ARCA Sabino Lupelli e l’assessore all’Edilizia residenziale pubblica del Comune di Bari Vincenzo Brandi.

I NUMERI DELL'EMERGENZA A BARI - Secondo i numeri forniti durante l'incontro dal sindaco Antonio Decaro, sono 2147 le famiglie presenti nella graduatoria degli aventi diritto ad un alloggio popolare. A queste si aggiungono i nuclei familiari che, a causa dell'aggravarsi della crisi, in questi mesi vengono sfrattate per morosità incolpevole.

DECARO: "362 ALLOGGI IN DUE ANNI E AGENZIA DELL'AFFITTO" - I nuovi alloggi attualmente in costruzione, ha spiegato Decaro, sono 362, in vari quartieri della città, e saranno disponibili nei prossimi due anni. A ciò si aggiungono gli altri interventi previsti dall'intesa siglata oggi: "Costituiremo - ha detto il primo cittadino - l’agenzia per la casa per facilitare l’incontro di domanda e offerta di case in affitto, facendoci mediatori e garanti nel rapporto tra proprietari e conduttori, prevedendo un sostegno comunale e regionale e l’Arca, attraverso un avviso pubblico, acquisirà alloggi e immobili siti nel territorio comunale non utilizzati, o da ultimare, per renderli subito disponibili come abitazioni per gli aventi diritto, sotto forma di housing sociale, cioè con un canone minino di affitto. Interverremo anche con le procedure di cambio di destinazione d’uso, se sarà necessario".

VENDOLA: "STOP AL CONSUMO DI SUOLO - "L’emergenza abitativa - ha commentato il presidente della Regione - è sempre stato uno degli alibi che ha dato forza ai processi di cementificazione del territorio, fino a produrre una condizione veramente paradossale: la decrescita demografica, fotografata dal recente Rapporto Svimez, nonostante un’intensità del processo di cementificazione che non ha eguali nel resto d’Europa". Ma la vera risposta e la vera sfida per fronteggiare l'emergenza abitativa, secondo Vendola, sono altre: "Il punto è far emergere il patrimonio edilizio esistente, che è largamente occultato". "In Puglia - ha ricordato il governatore - abbiamo riqualificato il 50 per cento del patrimonio di edilizia residenziale pubblica". "Si tratta, contemporaneamente - ha prosuito Vendola - di riqualificare luoghi senza qualità, quartieri a perdere; di riqualificarli non secondo la logica del mettere la toppa sul buco, ma immaginarli come laboratori di ricostruzione delle forme di comunità. Riqualificazione significa mettere insieme tante azioni che vanno dall’efficientamento energetico al social housing, dall’abbattimento dei consumi idrici sino agli spazi verdi e ai servizi".

BARBANENTE: "TEMPI CERTI PER I NUOVI ALLOGGI" - "Già con le leggi regionali come la 80 del 2014 - ha ricordato l'assessore regionale all’Assetto del Territorio, Angela Barbanente - abbiamo sancito le condizioni per l’accesso e la permanenza negli alloggi pubblici e fissato i canoni minimi e massimi per i canoni sociali di affitto. Ricordiamo anche la legge sui sottotetti, che rende praticabile l’uso di spazi come i porticati da adibire anche in deroga, ad abitazioni. Con questo protocollo prendiamo impegni per la ultimazione di alloggi già in costruzione, con tempi certi per le famiglie in attesa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento