rotate-mobile

Audizione in Antimafia, Emiliano: "Mia amministrazione non coinvolta in indagini"

Il presidente della Regione, al termine della seduta, ha ringraziato la commissione, ribadendo che con ci sono inchieste che coinvolgano la giunta: "Voglio difendere la mia regione da qualunque tipo di macchia che riguardi la nostra militanza popolare antimafia"

"In nessuna delle indagini in corso delle quali abbiamo notizia, l’Amministrazione da me guidata è coinvolta a nessun titolo. Ringrazio la presidente e tutti i componenti della Commissione per avermi ascoltato per tanto tempo: ho sempre avuto la volontà di essere ascoltato dalla Commissione Antimafia". Lo ha detto Michele Emiliano, parlando con la stampa al termine della sua audizione in Commissione antimafia oggi a Roma. Nel corso del suo intervento Emiliano ha risposto alle domande dei componenti della commissione, tornando su alcune vicende come l'episodio dell'incontro con la sorella del boss raccontato dal palco della manifestazione del 23 marzo a Bari, e l'arresto dell'ex commissario Arti Pisicchio, dimessosi alcune ore prima di finire ai domiciliari.

"Da presidente della Regione Puglia - ha proseguito Emiliano - voglio difendere la mia regione da qualunque tipo di macchia che riguardi la nostra militanza popolare antimafia. Tutti i pugliesi sono schierati contro le mafie, contro il malaffare, con eccezioni che ci sono in tutte le comunità. Ringrazio i pugliesi per il sostegno che mi hanno sempre dato in questa lotta al malaffare e alla mafia, e li ringrazio anche perché stanno cambiando la storia. I dati sul trend dello sviluppo economico della regione Puglia sono i migliori tra tutte le regioni italiane e, come trend, persino migliori delle regioni del Nord. Questo è il frutto di un durissimo lavoro, innanzitutto dei pugliesi e poi anche delle istituzioni che li rappresentano”.

Si parla di

Video popolari

Audizione in Antimafia, Emiliano: "Mia amministrazione non coinvolta in indagini"

BariToday è in caricamento