menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emiliano contro la legge sui vaccini, è polemica con i medici: "La politica faccia un passo indietro"

Il presidente dell'OmCeo Anelli risponde alle dichiarazioni del governatore, che ha definito un errore la legge sull'obbligo vaccinale: "La politica rispetti la scienza e non si presti ad alimentare paure". La Regione: "Massimo impegno per raggiungere le coperture vaccinali"

I medici invitano la politica a "fare un passo indietro" e a non "prestare il fianco a chi con ingiustificato scetticismo alimenta confusione e paura nei cittadini", la Regione Puglia risponde assicurando "il pieno convincimento e l’impegno in merito alla necessità di raggiungere le coperture vaccinali".

A scatenare le polemiche sull'obbligo vaccinale, le dichiarazioni del governatore Michele Emiliano, che nei giorni scorsi, incontrando una delegazione di genitori contrari alla legge sull'obbligo vaccinale, ha definito la stessa "un errore politico", accennando alla possibilità, per i singoli genitori, di fare ricorso.

Vaccini obbligatori: cosa occorre per l'iscrizione a scuole e asili

I medici: "La politica non presti al fianco a chi alimenta paure sui vaccini"

"Credo sia opportuno che la politica faccia un passo indietro nel rispetto delle prerogative della scienza", afferma Filippo Anelli, Presidente OMCeO, rispondendo a distanza alle dichiarazioni di Emiliano. "Invito la politica a rispettare il dettato costituzionale ed ad accettare quanto è stato dimostrato con evidenza scientifica - prosegue – per evitare di prestare il fianco a chi con ingiustificato scetticismo alimenta confusione e paura nei cittadini". "La Legge sull’obbligo vaccinale avrebbe forse potuto seguire un iter più condiviso, per evitare di alimentare conflitti che non fanno certo bene né alla coesione sociale né alla propensione dei cittadini a vaccinarsi. Tuttavia, ora è il momento di partire dalla verità riconosciuta dalla comunità scientifica per tutelare la salute pubblica come bene comune e creare consenso attorno ad una norma giusta, attraverso la corretta informazione dei singoli. I medici sono pronti come in passato a svolgere questo importate ruolo di assistenza per rispondere a dubbi e timori dei pazienti e far comprendere loro perché vaccinarsi è una pratica di civiltà, sicura ed efficace, che tutela se stessi e gli altri, in particolare i soggetti più deboli".

Vaccini obbligatori: quali sono

La Regione: "Pieno impegno nel garantire la copertura vaccinale"

Arriva in maniera indiretta la 'controreplica' della Regione Puglia, al termine di un incontro convocato dal Presidente Michele Emiliano con il Direttore del Dipartimento Promozione della Salute Ruscitti con la Commissione Regionale Vaccini. "Durante l’incontro  - si legge in una nota diffusa dall'ufficio stampa regionale - è stata ribadita la posizione della Regione Puglia circa la necessità di mettere in campo tutte le azioni organizzative e informative al fine di raggiungere i livelli di coperture vaccinali previsti dal Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017/2019, già recepito dalla Regione Puglia". La Regione annuncia inoltre attività di comunicazione diretta ad informare le famiglie, confermando "il pieno convincimento e l’impegno da parte della Regione Puglia in merito alla necessità di raggiungere le coperture vaccinali tali da garantire l’ottimale protezione della salute della popolazione pugliese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento