Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Emiliano risponde a Blasi: "Parlamento? Grazie ma non mi candido"

Il sindaco replica a distanza all'intervista rilasciata dal segretario regionale del Partito Democratico Sergio Blasi: "Lo ringrazio per la stima, ma resterò a fare il sindaco"

Prima D'Alema e il suo sostegno ad una futura candidatura di Emiliano alla Regione. Poi Sergio Blasi, segretario regionale del Partito Democratico e le sue parole su una possibile candidatura del primo cittadino barese al Parlamento. Emiliano ringrazia ma prende le distanze: candidature più o meno prossime e probabili sembrano non interessarlo. E così, dopo aver risposto ieri alle parole di D'Alema, oggi il sindaco è tornato a mettere in chiaro la volontà di mantenere il suo incarico fino a fine mandato, replicando a distanza all'intervista rilasciata a Repubblica dal segretario regionale del Pd Sergio Blasi.

“Ringrazio Sergio Blasi per le parole di stima nei miei confronti. - scrive Emiliano in una nota - Come ho già dichiarato non sarò in corsa per il Parlamento e, finché ne avrò l’opportunità, farò il sindaco di Bari e resterò al servizio dei miei concittadini.

"La decisione irrevocabile di non candidarmi al Parlamento - chiarisce il sindaco - non pregiudica il mio impegno per l’affermazione del centro sinistra a livello nazionale. Anzi, farò tutto quanto nelle mie possibilità affinché il Sud Italia, a partire dalla Puglia e da Bari ben governate dal centro sinistra, possa avere voce e ruolo nelle decisioni romane".

"In questo momento - conclude - sono particolarmente impegnato a concertare con il presidente Vendola le azioni del Piano Città, che rappresenterà il punto di arrivo di anni di durissimo e proficuo lavoro comune”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano risponde a Blasi: "Parlamento? Grazie ma non mi candido"

BariToday è in caricamento