Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Elezioni regionali, Emiliano: "Io candidato? Non mi tirerei indietro"

Il primo cittadino in un'intervista al Tgr Puglia torna a parlare di una possibile candidatura alla poltrona di governatore: "Se dovessi rendermi conto di essere utile non mi tirerei indietro"

L'intenzione di partecipare alla corsa per diventare presidente della Regione Puglia Emiliano non l'aveva mai nascosta, tanto da lanciare, a gennaio dell'anno scorso, un nuovo movimento, "Emiliano per la Puglia", che avrebbe sostenuto la sua candidatura. Poi, con il passare dei mesi, è arrivata la progressiva marcia indietro: "Torno a fare il magistrato", aveva dichiarato in una recente intervista il primo cittadino. Che però oggi è tornato a parlare dell'ipotesi di candidarsi a successore di Nichi Vendola. Intervistato dal caporedattore del Tgr Puglia, Attilio Romita, il sindaco di Bari e presidente del Pd regionale si è detto "possibilista" sulla sua eventuale partecipazione alle regionali: "Se dovessi rendermi conto di essere utile non mi tirerei indietro - ha affermato - ma non certo per una necessità mia personale".

Emiliano ha poi parlato della sua esperienza come sindaco, escludendo l'ipotesi di un terzo mandato, che per il primo cittadino sarebbe giustificabile solo da circostanze del tutto eccezionali, al momento insussistenti. "Quando mi sono candidato a sindaco ho sentito un moto dell'anima - ha detto - ma tutto ha un inizio e una fine". E a proposito di chi lo ha criticato definendolo "sceriffo", Emiliano racconta che da sindaco ha ritrovato "una dimensione umana, a contatto con il dolore, la gioia, la commozione e di non essersi mai sentito tale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, Emiliano: "Io candidato? Non mi tirerei indietro"

BariToday è in caricamento