Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Vendola alle primarie, Emiliano: "Sosterrò Bersani, anche se..."

Intervistato dal TgNorba24 il sindaco torna a parlare delle primarie del centrosinistra: voterà Bersani, anche se "sarebbe bello avere un presidente pugliese". E sul suo futuro ribadisce: "Non mi candido al Parlamento"

Alle primarie del centrosinistra voterà per Bersani - "Sono il presidente regionale di un partito, si candida il segretario nazionale del mio partito, è ovvio che io sosterrò il candidato del mio partito" - ma non nasconde che "sarebbe bello di avere un Presidente del Consiglio pugliese - "Una soddisfazione che ci stiamo meritando, con anni di buon governo nella nostra regione". A due giorni dall'annuncio ufficiale della candidatura di Vendola alle primarie del centrosinistra, a parlare è il sindaco di Bari, Michele Emiliano.

In un'intervista al TgNorba24 Emiliano torna a parlare delle primarie del centrosinistra, del quadro politico nazionale, ma anche del suo futuro politico. E se da una parte conferma che voterà per il segretario del Pd, dall'altra lascia intendere il suo 'sostegno morale' a Vendola, ribadendo che, nonostante le competizioni politiche e i contrasti, con il presidente della Regione c'è un rapporto di stima e che "alla fine, sulle questioni serie, un accordo con il presidente della Regione l'abbiamo sempre trovato". Emiliano ha poi auspicato un'intesa tra Vendola e il segretario del Pd: "Bersani ha bisogno di Vendola per conoscere meglio il Sud, in particolare quel Sud in grado di camminare da solo".

Ma il sindaco di Bari parla anche di sè e ribadisce: "Non intendo candidarmi al Parlamento, voglio rimanere qui e portare a compimento il mandato, continuare a lavorare  per la mia terra". Piuttosto, aggiunge poi Emiliano, la questione è pensare a quale sarà il futuro della città tra un anno e mezzo, alla scadenza del suo mandato. Per questo, dice il sindaco, bisogna cominciare a lavorare insieme e pensare ad un progetto che non sia necessariamente costruito intorno ad un'unica figura carismatica. Un modo per richiamare quegli Stati generali del centrosinistra annunciati qualche giorno fa, in un'occasione dell'ultima spaccatura all'interno della maggioranza in Consiglio comunale.

Ma anche su questo punto il sindaco rassicura: la maggioranza a Palazzo di Città è compatta. Il riequilibrio di bilancio, che nella seduta di lunedì aveva visto mancare il numero legale, è stato infine approvato ieri a larga maggioranza. Intanto nel pomeriggio è previsto il consiglio comunale monotematico sulla questione rifiuti chiesto dal centrodestra, che proprio ieri ha lanciato la sua 'campagna' contro la gestione Emiliano-Amiu. Ma Emiliano non sembra disposto ad accettare critiche e rilancia: "Certo il servizio potrebbe migliorare ancora se l'Amiu migliorasse alcuni aspetti dell'organizzazione del servizio, ma sulla pulizia della città faccio appello ancora una volta al senso civico di tutti i baresi". "Resta il fatto - ha concluso poi Emiliano - che Bari resta oggi la città più pulita da Roma in giuù".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendola alle primarie, Emiliano: "Sosterrò Bersani, anche se..."

BariToday è in caricamento