Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

'Caso Bari' in Antimafia, Emiliano scrive alla Commissione: "Inopportuna mia audizione"

In una lettera il presidente della Regione Puglia motiva la richiesta con una serie di 'delicati impegni politici'. La replica: "Non può esimersi". In una nota il governatore poi spiega: "Sempre disponibile, solo chiesto un rinvio rispetto alla seduta del Consiglio"

Una lettera, indirizzata alla Commissione Antimafia, per spiegare di non ritenere opportuna in questo momento una sua audizione. A scriverla il presidente della Regione, Michele Emiliano, che, come riporta l'Ansa, avrebbe motivato la sua posizione citando una serie di delicati impegni legati alla recente fase politica in Consiglio regionale, come la votazione della mozione di sfiducia nei suoi confronti.

I CHIARIMENTI DI EMILIANO: "SEMPRE DISPONIBILE, SOLO CHIESTO DATA DIVERSA"

L'audizione, chiesta una settimana fa dall'ufficio di presidenza della commissione, avrebbe avuyto come oggetto le recenti vicende e inchieste sui rischi di infiltrazioni mafiose nel territorio pugliese e in particolare a Bari.

Secondo quanto riporta sempre l'Ansa, la richiesta di Emiliano non sarebbe stata accolta dalla commissione. ""Il presidente della Puglia Michele Emiliano - riferiscono alcuni componenti della Commissione, citati dall'agenzia di stampa - non può esimersi dal venire in audizione in commissione Antimafia. A breve infatti sarà stabilita una data per la sua convocazione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Caso Bari' in Antimafia, Emiliano scrive alla Commissione: "Inopportuna mia audizione"
BariToday è in caricamento