Politica

Emiliano tra i sindaci più amati d'Italia: "C'è ancora tanto da fare, ma i baresi hanno riconosciuto il mio impegno"

Il primo cittadino, soddisfatto del secondo posto conquistato nel sondaggio Governance Poll, fa un bilancio della sua esperienza al governo della città che sta per concludersi: "Due mandati meravigliosi, abbiamo rivoluzionato Bari"

"C'è ancora tanto da fare e i baresi lo sanno, ma sono anche consapevoli del lavoro fatto e della passione e del cuore che ci ho messo per svolgere il compito che mi avevano affidato". Così il sindaco Michele Emiliano commenta il secondo posto tra i sindaci più amati d'Italia, ottenuto nella classifica Governance Poll 2013 stilata dalla società Ipr-Marketing e pubblicata oggi dal Sole 24 Ore.

Il primo cittadino, ormai prossimo alla scadenza del suo secondo mandato, ripercorre con i ricordi la sua esperienza di sindaco: "Certo che i baresi sono davvero unici - dice all'ANSA Emiliano - dieci anni fa mi strapparono dal mio lavoro di magistrato e da allora mi hanno sorretto, incoraggiato, criticato, incalzato sino ad oggi, durante due mandati meravigliosi nel corso dei quali abbiamo rivoluzionato Bari rendendola finalmente degna delle aspettative di noi tutti". "Qualunque cosa mi capiti nella vita - conclude - non esisterà niente di più bello di quello che ho vissuto in questi dieci anni e prometto sul mio onore che non lascerò mai sola questa città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano tra i sindaci più amati d'Italia: "C'è ancora tanto da fare, ma i baresi hanno riconosciuto il mio impegno"

BariToday è in caricamento