Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Questa volta era meglio il silenzio - OPINIONI

Un punto di vista sullo scambio di battute formato Twitter tra il sindaco Emiliano e lo studente che lo critica per non aver chiuso le scuole in occasione dell'ondata di maltempo

Lo scambio di battute su Twitter

Che il sindaco Michele Emiliano si sentisse a suo agio con Twitter non è certo una novità. Che spesso abbia intrapreso delle pesanti discussioni con i cittadini anche. Ma che agli improperi di uno studente che non vuole andare a scuola, si associ una risposta  condita da parolaccia non si era ancora abituati. Lo scambio tra il primo cittadino e uno studente anonimo sta facendo il giro della rete  con buona parte dei cittadini attoniti per l’uso triviale del linguaggio adoperato da Michele Emiliano.

Nella foto del suo profilo il sindaco appare  con la fascia tricolore attorno al busto. Con franchezza avremmo fatto a meno di leggere questo scambio di battute. Nessun giudizio morale (per carità) ma solo un richiamo di stile in un momento in cui gli adolescenti faticano a riconoscere il valore dello studio, l’importanza della scuola e l’autorevolezza degli insegnanti.  "Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli", l’adagio di Oscar Wilde avrà di sicuro fatto il suo ingresso nella stanza del primo cittadino. L’uso di Twitter da parte del sindaco non manca mai di stupire. Finora avevamo apprezzato la disponibilità alla discussione, alla diatriba cruda e allo stesso tempo franca con i propri cittadini.

Ma questo scambio di battute ingaggiato con lo studente non piace a nessuno. Sdoganare parole triviali, mettersi a tu per tu, inseguire il giovanilismo fatuo non rappresenta una risposta corretta per chi rappresenta una città. Il nostro umile consiglio proviene da Seneca: “Da un uomo grande c’è qualcosa da imparare anche quando tace”. Questa volta sarebbe stato più educativo il silenzio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questa volta era meglio il silenzio - OPINIONI

BariToday è in caricamento