Politica

Emiliano all'assemblea di Sel, "Ma non fonderò un partito con Vendola"

Domenica prossima il sindaco di Bari parteciperà all'assemblea nazionale di Sinistra e Libertà a Roma. Ma il primo cittadino sgombra il campo da equivoci: "Non intendo fondare un nuovo partito"

"Non partecipo per fondare un nuovo partito (non c'è bisogno di nuovi contenitori), ma per rompere l'immobilismo del PD che non può restare senza posizionamento politico". Così il sindaco di Bari, Michele Emiliano, ha annunciato ier su Facebook la sua intenzione di partecipare all'assemblea nazionale di Sinistra e Libertà in programma domenica prossima a Roma. Un annuncio che è, allo stesso tempo, un modo per sgombrare il campo dagli equivoci in un momento in cui l'atmosfera da campagna elettorale comincia ad avvertirsi sempre più chiaramente.

Una posizione, quella del sindaco, ribadita anche in  un'intervista rilasciata all'emittente locale Telenorba. "Non fonderò con Vendola un nuovo partito comunista - ha spiegato Emiliano - non ho questo orientamento politico". Emiliano ha però insistito sulla necessità del dialogo e della collaborazione tra i diversi partiti, auspicando il "crollo del muro di Berlino" tra lui e Fitto, o ancora tra il governatore Vendola e l'ex ministro Fitto. "Quando siamo capaci di governare in modo condiviso questa Regione - ha sottolineato Emiliano - abbiamo risultati nettamente migliori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano all'assemblea di Sel, "Ma non fonderò un partito con Vendola"

BariToday è in caricamento