rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica Valenzano

Valenzano, la denuncia di Ginefra (Pd): "Festa patronale sponsorizzata dal clan?"

Il caso denunciato dal deputato che ha presentato un'interrogazione al Viminale: una delle mongolfiere lanciate in occasione dei festeggiamenti in onore di San Rocco riportava il nome dei Buscemi, con ogni probabilità esponenti del gruppo malavitoso attivo nella zona. "Episodio grave, autorità religiose e civili prendano le distanze"

"Ieri a Valenzano c'è stata la festa patronale. La famiglia Buscemi ha fatto mettere un messaggio con dedica sulla mongolfiera che viene lanciata, tradizionalmente, in occasione della conclusione dei festeggiamenti del 16. Si tratta di una sponsorizzazione da parte del clan omonimo?".

A denunciare il caso, attraverso la sua pagina Facebook, è il deputato del Partito democratico Dario Ginefra. La segnalazione del parlamentare si riferisce alla festa patronale di San Rocco, che si tiene dal 15 al 17 agosto nella cittadina alle porte di Bari. Quest'anno, una delle mongolfiere lanciate in occasione dei festeggiamenti era 'intitolata' ai Buscemi, con ogni probabilità - spiega il deputato - esponenti del gruppo malavitoso attivo nel paese, e ritenuto collegato al clan Parisi-Stramaglia. 

Questa mattina Ginefra ha presentato un'interrogazione parlamentare al Ministro dell'Interno: "E' verosimile - afferma il parlamentare rendendo noto su Fb il testo dell'interrogazione - che con questo sistema i Buscemi abbiano voluto segnalare in forma pubblica e spettacolare il proprio controllo sul territorio". Perciò, prosegue Ginefra "si chiede al Ministro interrogato quali iniziative abbia assunto o intenda assumere per ribadire e potenziare la presenza delle istituzioni a Valenzano e in generale nei paesi dell’hinterland barese, in modo da sottrarre terreno a simili fenomeni disgreganti".

"Mi auguro - ha commentato Ginefra - che i media locali e nazionali diano rilevanza ad un episodio che, se confermato, rappresenterebbe una grave manifestazione che spero veda l'immediata, sia pur tardiva, presa di distanza delle autorità religiose e civili locali". Intanto, i carabinieri hanno acquisito l'immagine pubblicata sui social e avviato accertamenti sul caso.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valenzano, la denuncia di Ginefra (Pd): "Festa patronale sponsorizzata dal clan?"

BariToday è in caricamento