rotate-mobile
Venerdì, 29 Settembre 2023
Politica

Fiera del Levante 2022, Emiliano sull'ipotesi autonomia differenziata: "C'è chi insiste, sono preoccupato"

Il governatore pugliese: "Non possiamo accettare che in un momento del genere ci sia gente che sta pensando a quanti soldi si deve portare a casa sua del bilancio dello stato e non a quanto l'Italia ha bisogno di ottenere"

"Non possiamo accettare che in un momento del genere ci sia gente che sta pensando a quanti soldi si deve portare a casa sua del bilancio dello stato e non a quanto l'Italia ha bisogno di ottenere. È vergognoso anche solo che qualcuno continui a pensarlo in un momento del
genere": a parlare, con riferimento al concetto di autonomia differenziata delle Regioni italiane, è il presidente della Giunta pugliese, Michele Emiliano, sul palco della Fiera del Levante per inaugurare l'85esima edizione della Campionaria barese.

LA DIRETTA DELLA CERIMONIA INAUGURALE DELLA FIERA DEL LEVANTE 2022

"Abbiamo assistito ai discorsi di insediamento dei Presidenti di Camera e Senato - ha aggiunto - : non dirò quale dei due discorsi mi ha preoccupato di più ma ce n’è stato uno dei due che mi ha fatto immaginare che si stia veramente pensando di insistere sulla questione dell'autonomia differenziata, cioè di consentire ad alcune regioni di richiedere maggiori competenze ed in cambio di ottenere maggiore disponibilità dal bilancio dello stato; irrigidendo però il bilancio dello stato, cioè non consentendo negli anni successivi di riequilibrare, come sempre è avvenuto, con i fondi perequativi le necessità di ogni regione".

Emiliano ha quindi rimarcato l'importanza del Sud: "L'Italia -  ha detto - non deve semplicemente recuperare i livelli pre-crisi, ma deve imprimere una nuova direzione sul fronte della produttività, dell'innovazione e dello sviluppo. La ripresa passa dal saper valorizzare la creatività e la capacità produttiva del Mezzogiorno, riducendo drasticamente i divari interni. Ci vuole una spinta significativa dell'economia del Sud se si vuole assicurare quel sensibile e duraturo aumento del Pil indispensabile per coniugare gli obiettivi futuri di crescita con quelli di sostenibilità del debito pubblico". 

"La Puglia è una di quelle regioni che ha dimostrato di saper cogliere e vincere le sfide competitive internazionali, che ha investito, grazie anche agli strumenti di politica industriale regionale, nelle imprese, nel lavoro, nelle infrastrutture materiali e immateriali, sociali e ambientali. Una regione che esprime nel più ampio panorama nazionale ed europeo un'elevata capacità di gestione degli investimenti pubblici, a partire dai fondi comunitari", ha proseguito Emiliano.

Il governatore, durante il suo discorso, ha tenuto a "ringraziare" il presidente del Consiglio uscente, "Mario Draghi per lo sforzo che ha fatto per governare. Governare, un verbo apparentemente chiaro, che racchiude però ogni versione dello stesso concetto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera del Levante 2022, Emiliano sull'ipotesi autonomia differenziata: "C'è chi insiste, sono preoccupato"

BariToday è in caricamento