menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piogge e fogne allagate, Melini: "Il Comune finanzi la manutenzione di tutta la rete"

La consigliera di centrodestra: "Solo 15 km su 170 sono attualmente affidati all'Amiu per la pulizia di caditoie, bocche di lupo e griglie. Dotare i sottopassi cittadini di dispositivi per il livello delle acque"

"Troppa negligenza, troppa indifferenza, troppo lunghi i tempi per prendersi cura concretamente di questa città. L'emergenza pioggia è anche un'emergenza fogna bianca ed entrambe posso essere adeguatamente risolte con piccole azioni concrete" in attesa del rifacimento previsto sui "tempi e risorse necessarie per l'intera rete rendono più che incerto il completamento dell'opera": la consigliera comunale barese Irma Melini (ScelgoBari) chiede un "consiglio tematico" per impegnare la Giunta "a inserire con fonte di finanziamento certa la manutenzione di tutta la rete pluviale di 170 km (togliendo ogni competenza ad Amiu), discutendo un piano specifico di emergenza meteorologiche". Secondo l'esponente delle opposizioni, solo 15 km sono attualmente "affidati per la pulizia di caditoie, a griglia e a bocca di lupo, all'Amiu in base all'attuale contratto di servizio".

In attesa di atti amministrativi, Melini propone soluzioni per problema dei sottopassi allagati: "Chiederò al Sindaco - afferma - di dare mandato all'uffici competenti per predisporre un progetto per dotare i sottopassi cittadini di sistemi automatici di rilevamento dei livello dell'acqua e di interdizione dell'accesso in condizione di pericolo, soluzione già adottata dal Comune di Lecce. Un'altra soluzione prevede l'individuazione di aree precise in cui si verificano gli allagamenti che coinvolgono i locali al piano stradale, come abitazioni e locali commerciali, affinché il Sindaco possa poi predisporre un'ordinanza che disciplini la gestione della fase pre-emergenziale ed emergenziale, coinvolgendo attivamente la popolazione. Se penso agli abitanti di Ceglie, di Carbonara, del Libertà, di Madonnella - conclude la consigliera - e ai danni per i recenti allagamenti, penso che basterebbe dotarli delle giuste informazioni e precauzioni per fronteggiare l'emergenza acqua; ad incominciare dall'utilizzo dei sacchi di sabbia per evitare gli allagamenti dei locali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Emiliano contro il coprifuoco alle 22: "Non ha senso e penalizza il turismo". Sulla scuola "il problema è per i mezzi di trasporto"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento