Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Tensioni in Forza Italia, Vitali a Ncd: "Confronto interno non ostacolerà Schittulli"

Il commissario risponde al Nuovo centrodestra, preoccupato che i contrasti interni al partito possano danneggiare la corsa del candidato governatore. Ma intanto il capogruppo di FI alla Regione Zullo lo attacca: "Io eletto, lui nominato per grazia ricevuta"

"Ho già assicurato agli amici del Nuovo Centrodestra che quanto sta accadendo all'interno di Forza Italia in Puglia non ostacolerà, ma anzi favorirà la corsa del nostro candidato Francesco Schittulli verso la presidenza della Regione". Così, in una nota, il commissario regionale pugliese di FI, Luigi Vitali, risponde alle preoccupazioni palesate nei giorni scorsi da Ncd a proposito delle tensioni interne al partito di Berlusconi, con la netta contrapposizione dei fittiani al commissario.

"Sono convinto - ribadisce Vitali - che presto i toni torneranno entro gli argini di un più pacato confronto politico di idee, e tutto tornerà come prima. Ma anche nell'eventualità in cui ciò non dovesse accadere, Raffaele Fitto e tutti coloro che a lui si richiamano non potranno far altro in questa campagna elettorale che schierarsi nell'alveo centrodestra, al fianco dei moderati, con Francesco Schittulli". "Insomma - conclude - il timore legittimamente manifestato da Ncd non ha ragione d'esistere dal momento che il confronto interno a Forza Italia non porterà alla perdita di alcuna energia ma, e questo sta nei fatti, perfino alla crescita delle forze interne alla coalizione. Detto cio' posso garantire che le liste di Forza Italia saranno competitive come, mi auguro, lo saranno quelle del Nuovo Centrodestra e di tutti gli alleati".

Intanto però le tensioni interne a Forza Italia non si placano, e proprio oggi si registra l'ennesimo 'scontro' a distanza, questa volta tra Vitali e Ignazio Zullo, capogruppo di Fi al Consiglio regionale. "Non sono capogruppo per concorso, è vero. Ma non mi sembra che chi lo dice - ha detto oggi Zullo rispondendo evidentemente a precedenti parole di Vitali - abbia superato un concorso per poterlo affermare. Però, a differenza sua, che è un nominato per grazia ricevuta, il sottoscritto è in Consiglio regionale perchè eletto da oltre 10 mila elettori che hanno scritto sulla scheda il nome di Zullo. E sono capogruppo perchè eletto dai colleghi componenti del Gruppo a cui sono e sarò eternamente grato per questa grande opportunità che mi hanno dato e che ho voluto svolgere con impegno, dedizione e lealta' nei loro confronti, nel nome di Forza Italia e del presidente Berlusconi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensioni in Forza Italia, Vitali a Ncd: "Confronto interno non ostacolerà Schittulli"

BariToday è in caricamento