Lunedì, 2 Agosto 2021
Politica

Sel, Francesco Ferrara nuovo coordinatore regionale

Deputato, già segretario nazionale del partito da aprile 2013 a gennaio 2014, è stato eletto all'unanimità dopo le dimissioni di Gano Cataldo, che ha lasciato l'incarico per motivi personali

E commissario fu. E’ stato eletto, all'unanimità dall'assemblea, il nuovo coordinatore regionale di Sel Puglia. Si tratta di Francesco Ferrara, deputato ed ora insignito del difficile compito di coordinare la segreteria dopo le dimissioni di Gano Cataldo, che ha deciso per motivi personali di non farsi più carico della gestione regionale del partito.

Sposato, tre figli, già segretario nazionale da aprile 2013 a gennaio 2014, fino alla elezione dell'attuale segretario Nicola Fratoianni. Capolista della lista di Sinistra Ecologia Libertà nella circoscrizione Emilia Romagna, ora dovrà mettersi a lavoro con un mandato che l’assemblea gli ha conferito in modo esplicito ieri mattina durante la réunion di partito svolta a Villa Romanazzi Carducci.

A gennaio Vendola presenterà Human Factor, un nuovo cantiere di elaborazione della sinistra che cerca di federare quanti vogliono rappresentare un’alternativa al Pd e alle politiche economiche messe in campo dal governo Renzi. Tutto da valutare se questa Leopolda Rossa riuscirà a far sbocciare un soggetto politico, fatto sta che in Puglia Sel deve affrontare le regionali e i rapporti con Michele Emiliano sono ben lungi dal considerarsi ottimi, basti pensare alla levata di scudi dell’attuale governatore regionale a poche ore dalla celebrazione delle primarie.

A Bari , la segreteria cittadina rappresentata dal neo eletto Leo Palmisano, insieme quella provinciale capitanata da Michele Losappio, hanno lanciato parole infuocate contro Decaro e la possibile scelta di accogliere nella maggioranza consiliare Anita Maurodinoia (la più suffragata nelle ultime comunali) , Livio Sisto e Gianlucio Smaldone: tutti e tre eletti nella Lista Schittulli e ora convinti sostenitori di Emiliano nella campagna  per le regionali, dopo aver abbandonato ufficialmente l’oncologo barese al suo destino politico. Una operazione che Sel contesta e che dipinge come “puro trasformismo”. C’è un partito da ricompattare, territori da rimettere insieme ed elezioni dove ben figurare. Per Ferrara un duro e difficile compito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sel, Francesco Ferrara nuovo coordinatore regionale

BariToday è in caricamento