menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regionali, l'appello di Fratelli d'Italia a Poli Bortone: "Non spacchi il centrodestra"

Gli esponenti locali del partito, in conferenza stampa con Schittulli, invitano l'ex senatrice a rinunciare alla candidatura offerta da Forza Italia e ad accettare il 'ticket' proposto da Fitto

"Adriana Poli Bortone non spacchi il centrodestra e accetti il ticket con Schittulli". In una conferenza stampa convocata in serata, insieme a Schittulli, Marcello Gemmato e Filippo Melchiorre, esponenti locali di Fratelli d'Italia, lanciano un appello all'ex senatrice affinchè rinunci alla candidatura offerta dai berlusconiani di Forza Italia.

Confermata dunque la linea del sostegno a Schittulli, esplicitata già ieri dalla leader nazionale Giorgia Meloni, anche se questo potrebbe portare all'uscita di Adriana Poli Bortone da Fratelli d'Italia.

"La scelta fatta da Forza Italia in Puglia - ha spiegato Gemmato - è un'operazione che non porta ad alcun successo. Non riteniamo giusto pagare per colpe che non abbiamo", ha aggiunto Gemmato riferendosi alle divisioni interne a FI. "Se l'obiettivo e' spaccare il centrodestra - ha concluso - noi non possiamo prestarci a tale gioco".

"Ringrazio vivamente Fratelli d'Italia-An, dall'onorevole Giorgia Meloni a Marcello Gemmato a Filippo Melchiorre, tutta la classe dirigente - ha detto poi Francesco Schittulli - Devo dare atto che il loro comportamento all'insegna della coerenza e lealtà è raro in questa politica". "Per questo - ha proseguito - la Puglia che sogno è quella rappresentata proprio da giovani come loro che mantengono fede ai valori e ideali finalizzati a costruire una buona politica che poi è alla base di un buon governo di un Paese e di una Regione. Sono convinto che vi possano essere ancora margini affinché, senza se e senza ma, si possa arrivare all'unità di tutta la coalizione di centrodestra per cambiare il destino dei pugliesi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento