Politica

Fratelli d’Italia, 213 firme per “Gemmato in Parlamento”

Partita una petizione per chiedere a La Russa di non far scattare per sé il seggio pugliese

Oltre duecento firme per chiedere ad Ignazio La Russa che “Marcello Gemmato diventi deputato”. La mobilitazione in rete e sul territorio aumenta giorno dopo giorno. I Fratelli d’Italia pugliesi non vogliono rinunciare al loro rappresentante in Parlamento e per questo hanno raccolto oltre duecento firme indirizzate all’ex ministro della Difesa. Primo firmatario Ettore Lomaglio Silvestri, che in testa alla petizione scrive: “Carissimo Ignazio, quando siamo nati ed abbiamo deciso di creare le liste hai promesso che avresti rispettato il criterio della territorialità in caso di plurima elezione”. “Ora – continua - tu sei milanese, anche se di origini siciliane, per cui dovresti optare per il collegio lombardo dove sei stato eletto e dare la possibilità a Marcello Gemmato, espressione di Fratelli d'Italia in Puglia, di sedere a Montecitorio”.

In sostanza La Russa non ha raccolto neanche un seggio nella sua terra natia siciliana. Per questo dovrebbe ripiegare sul seggio lombardo, dato che Milano rappresenta la città di adozione dell’ex ministro. Ma se così fosse, a perdere il posto a Montecitorio sarebbe uno degli uomini più fidati di Larussa ossia Massimo Corsaro, deputato uscente. Da qui è nata l’indiscrezione secondo cui il l’ex ministro voglia far scattare per sé il seggio pugliese, mettendo da parte il candidato barese.

Marcello Gemmato si dimostra sereno sulla scelta che assumerà la segreteria nazionale: “Ringrazio i tanti amici che in modo spontaneo, e senza che io avessi organizzato nulla, hanno deciso di raccogliere le firme per la mia elezione”. “So che a Roma stanno valutando la situazione e che tra lunedì e martedì si prenderà una decisione – conclude Gemmato -. Mi auguro che sia rispettato il criterio della territorialità, ma assicuro che non ci saranno strappi qualora si dovesse decidere per il contrario”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d’Italia, 213 firme per “Gemmato in Parlamento”

BariToday è in caricamento