Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Scacco alla banda dei furti in casa, Emiliano: "Fermare la diffusione dei compro oro"

Il sindaco dopo il blitz della polizia che ha portato all'arresto di 10 persone, tra cui due gioielleri baresi accusati di ricettazione: "Norme chiare per arginare la diffusione dei compro oro"

Norme chiare per permettere alle amministrazioni locali di arginare la diffusione dei negozi "compro oro", spesso utilizzati come "terminali per la ricettazione". A sollevare la questione è il sindaco di Bari Michele Emiliano, all'indomani dell'operazione di Polizia e DIA che ha permesso di smantellare un'organizzazione criminale dedita ai furti in appartamento e alla ricettazione dell'oro rubato. Una banda composta da cittadini dell'Est Europa ma anche da baresi - tra cui due gioiellieri - che rivestivano il ruolo di ricettatori.

"Ancora una volta le indagini - si legge in una nota diffusa ieri dal sindaco - hanno portato alla luce il ruolo di alcuni esercizi commerciali, dove si compra e si vende oro, utilizzati come terminali per la ricettazione. Ritengo sia giunto il momento che si faccia chiarezza normativa su questo punto, dando anche alle amministrazioni locali la possibilità di arginare la loro diffusione".

Emiliano ha poi espresso apprezzamento per il lavoro svolto dalle forze dell'ordine: "Le indagini hanno bisogno di tempo ma i cittadini ancora una volta hanno potuto apprezzare la grande professionalità delle Forze dell’Ordine e della Magistratura barese".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scacco alla banda dei furti in casa, Emiliano: "Fermare la diffusione dei compro oro"

BariToday è in caricamento